Castel Focognano, ottimi risultati per “Una scelta comune”

Il Comune di Castel Focognano ha comunicato i dati relativi ai primi mesi di attività del progetto “Una scelta in Comune”. Dal 13 giugno scorso infatti, il Comune guidato dal Sindaco Massimiliano Sestini ha aderito al progetto della Regione Toscana realizzato con la partecipazione di Anci, Centro Nazionale Trapianti e Aido, al quale appunto è stato dato il nome di “Una scelta in Comune” poiché consente di effettuare presso il proprio municipio le pratiche relative all’assenso alla eventuale donazione di organi dopo il decesso. Dai primi dati emersi anche a Castel Focognano si conferma il trend positivo già evidenziato su base regionale: infatti su 274 pratiche effettuate tra rinnovi e nuove richieste, ben 101 persone hanno espresso la propria volontà e 67 hanno indicato la volontà di donare. Quasi il 25% è il dato del Comune basso-casentinese, dove una persona su quattro, all’anagrafe del Comune, ha espresso volontà positiva. Dopo le ottime adesioni alle campagne di richiesta di donazioni di sangue, anche per quanto riguarda gli organi trapiantabili la solidarietà della gente è spesso sollecita a rispondere presente.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa