Castel Focognano, venti profughi impegnati in lavori socialmente utili

Nel Comune di Castel Focognano, già da una settimana, sono stati attivati due nuovi progetti di inclusione-integrazione per i profughi ospitati nel centro del basso Casentino. Entrambe le cooperative, La Città del Sole e l’Arca Etrusca, sono state coinvolte nell’iniziativa e un gruppo di venti profughi, ogni mattina, dal lunedì al giovedì e il sabato, sono impegnati in lavori di pulizia dei grigliati stradali, del sottopasso di Rassina, oltre a vie e piazze ed altri interventi di piccola manutenzione. Soddisfatto il Sindaco di Castel Focognano Massimiliano Sestini: “Fino a che questo non diventerà un obbligo, la mia Amministrazione spronerà l’attivazione di queste collaborazioni; a nostro avviso infatti questo è l’unico modo per integrare queste persone, e far restituire loro qualcosa alla comunità che li ospita. E le esperienze già fatte ci dicono che loro sono felici di potersi rendere utili”.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa

Ultimi Articoli

Fabio Guerra poeta classico sulle tracce di Dante a Naturalmente Pianoforte

Ufficio stampa Tasto 89 Quest’oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Fabio Guerra un ragazzo di 19 anni il cui amore per la poesia inizia...

Grandi celebrazioni per i cento anni del Consorzio Vino Chianti Classico

Pochi vini incarnano un luogo specifico nel modo in cui il Chianti incarna la Toscana. Quando si apre una bottiglia di vino Chianti DOCG,...

Serravalle: dai lavori al campetto al torneo più alto della provincia

L’attenzione data alle frazioni dall’amministrazione ha dei risvolti importanti in termini di miglioramento della vita delle persone e di rafforzamento dei legami sociali e...