Castel San Niccolò ricorda la Grande Guerra nei giorni di Caporetto

Domenica 5 novembre a Castel San Niccolò si festeggia con una lunga serie di iniziative la ricorrenza della festa dell’unità nazionale e delle forze armate, nel centenario della prima guerra mondiale, che in questi giorni un secolo fa vedeva le truppe italiane devastate nella disfatta di Caporetto, prima della lunga resurrezione che sarà definitiva appunto il 4 novembre del 1918. Il Comune di Castel San Niccolò ricorderà la fine della Grande Guerra con un programma ricco di momenti celebrativi. Ecco il dettaglio:
Alle ore 10,30 al Monumento ai Caduti di Piazza Piave, commemorazione con deposizione di una corona di fiori e corteo verso Viale delle Rimembranze, dove si terrà la presentazione di un pannello commemorativo dedicato ai Caduti di Castel San Niccolò.
Come sottolinea Antonio Fani, vicesindaco di Castel San Niccolò, “Grazie al lavoro della Volontaria Rosita Cafaggini e della Consigliera Prof. Angela Lachi, saranno esposti nella mostra fotografica documenti rinvenuti nell’Archivio storico Comunale e, grazie al ritrovamento presso la famiglia Benucci di una foto dell’epoca con tutti i caduti insieme ai loro nomi, è stato realizzato e posto in Viale Rimembranze un pannello commemorativo che riporterà alla memoria le targhette con i nomi dei caduti, che un tempo erano attaccate su ciascun dei tigli piantati in onore del loro personale sacrificio; targhette che nel tempo si erano perdute, e con loro la testimonianza che rappresentavano”.
A seguire, inaugurazione al Circolo Parrocchiale di una mostra fotografica. Alle 11:30, S. Messa al Monumento di Piazza Piave; alle 13, “Rancio Comunitario” al Circolo Parrocchiale. Le celebrazioni proseguono anche nel pomeriggio: alle ore 16 il Gruppo teatrale parrocchiale di Castel San Niccolò presenta “Rimembranze… – echi dalla grande guerra”, spettacolo commemorativo con immagini, voci, suoni dal 1917. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Poppi, 24 ottobre 2017