Casucci: “La Regione deve evitare il declassamento dell’ospedale del Casentino”

Lo chiede con una mozione il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega) dopo che anche la Commissione socio-sanitaria nominata dall’Unione dei Comuni ha rilevato importanti criticità nell’ospedale di Bibbiena.

Firenze – “Con una mozione chiedo alla Regione Toscana di impegnarsi per evitare il declassamento dell’ospedale di Bibbiena. Anche la Commissione socio-sanitaria, nominata dall’Unione dei Comuni, ha rilevato importanti criticità nell’ospedale. Ad iniziare dal Pronto soccorso i cui lavori di adeguamento saranno più lunghi del previsto. Bisogna verificare assolutamente che il Pronto soccorso non si trasformi in un Primo soccorso e che l’inserimento della piastra di emergenza sia fondamentale per ottimizzare il lavoro dei medici. Prioritaria la presenza costante di un rianimatore -fa notare il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega)- C’è poi una carenza di personale che non permette una copertura 24 ore su 24 per l’emergenza-urgenza, servono undici addetti e al momento ce ne sono 8. Altra priorità è il mantenimento del reparto di chirurgia, problemi potrebbero nascere dal pensionamento del primario. L’ospedale di Bibbiena rappresenta un punto di riferimento e una garanzia per i cittadini del Casentino, non dovranno esserci più tagli e ridimensionamenti”.

Comunicato stampa

Ultimi Articoli

Casentino: rintracciata l’adolescente scomparsa alcuni giorni fa

Il 25 giugno scorso i carabinieri di Badia Prataglia si sono attivati per le ricerche di una minore, una adolescente che si era allontanata...

Il Ministero dello Sviluppo Economico risponde agli alunni della Primaria di Poppi

“Cari ragazzi, sono il capo segreteria tecnica del Ministro Giorgetti e sono stata felice di aver ricevuto la vostra e-mail che dimostra tutto il...

Gianni Gori: dall’oro a Naturalmente Pianoforte

L’imprenditore aretino che vede nell’alternanza scuola lavoro un importante valore aggiunto. Gianni Gori, presidente di Graziella Group, sostiene Naturalmente Pianoforte attraverso la donazione di un...