Casucci (Lega): “La riorganizzazione di Poste italiane e il caso di Poppi”

MARCO CASUCCI (LEGA): “La riorganizzazione di Poste italiane si abbatte sui piccoli comuni: il caso di Poppi dove l’ufficio locale è aperto solo parzialmente. Troppi disagi per l’utenza.”

“Da tempo-afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega-riceviamo varie segnalazioni in merito a disservizi postali sul territorio toscano, dovuti ad un ampio piano di riorganizzazione voluto da Poste Italiane.” “E’ il caso, ad esempio-prosegue il Consigliere – dell’ufficio di Poppi, dove è prevista l’apertura solamente per tre giorni a settimana, con la presenza di un solo addetto.” “E’ chiaro – precisa l’esponente leghista – che il servizio appaia troppo discontinuo per soddisfare appieno le esigenze della clientela e specialmente le persone anziane, costrette talvolta a lunghe code, sono quelle che maggiormente risentono di questa situazione.” “Pertanto – sottolinea il rappresentante della Lega – abbiamo predisposto un’interrogazione in cui chiediamo che ci si attivi presso l’Ente in oggetto, affinchè si consideri, tempestivamente, l’opportunità di prevedere la completa funzionalità dell’ufficio, ovviamente nel pieno rispetto degli attuali protocolli di sicurezza sanitaria.”

Comunicato stampa

Ultimi Articoli

Il Casentino punta sull’artigianalità con l’azienda Freschi&Vangelisti

Denise Vangelisti:” Si può andare avanti solo guardandosi indietro. L’artigianalità e la riscoperta della bellezza saranno le nuove sfide del futuro” “Sostenibilità, artigianalità e umanità....

Fermento in Casentino: l’allarme del Comitato Casentino libero dai nuovi OGM

Cosa sono i nuovi OGM e perché c'è preoccupazione nel mondo dell'agricoltura Casentino (AR) - C’è fermento nel mondo dell’agricoltura e inquietudine da parte dei...

Decolla in Casentino la raccolta firme per la modifica della legge toscana sulla Rete Pediatrica

Primo obiettivo rendere strutturale la presenza del pediatra il sabato mattina all'Ospedale di Bibbiena. Domenica 21 aprile, a Pratovecchio, durante il Mercatino dei Ragazzi...