Ceccarelli è il più votato della provincia di Arezzo. Così gli altri casentinesi candidati

I risultati non sono ancora definitivi e, di conseguenza, non sono ufficiali. I calcoli però ci dicono che con la vittoria del PD e di Eugenio Giani come candidato Presidente, la coalizione di centrosinistra dovrebbe portare a casa 24 seggi. Di questi 22 andranno al PD e 2 a Italia Viva. Alle opposizioni, invece, andranno 16 seggi: 9 alla Lega, 4 a Fratelli d’Italia, 2 al Movimento 5 stelle e 1 a Forza Italia.

Così gli aretini candidati

In provincia di Arezzo, con 14.564 preferenze, il casentinese Vincenzo Ceccarelli si conferma il più votato e stacca un ticket per il Consiglio regionale. Segue Lucia de Robertis, anche lei eletta in Consiglio con 7.190 preferenze. Infine, con 4.165 preferenze, in virtù di un assessorato assegnato ai due candidati con più preferenze, potrebbe entrare in Consiglio anche Elisa Bertini. Per le opposizioni, invece, passano Gabriele Veneri di Fratelli d’Italia e Marco Casucci della Lega.

Così i casentinesi candidati

Tra i casentinesi, come già detto, il più votato con 14.564 preferenze è Vincenzo Ceccarelli, candidato con il PD. Segue David Marri, candidato con Fratelli d’Italia e secondo più votato del suo partito, con 1749 preferenze. Quindi Daniele Bernardini con 1172 preferenze e primo del suo partito, candidato con Italia Viva; Elisabetta Bini con 902 preferenze, candidata per la Lega; Laura Seghi, con 265 preferenze, candidata per Forza Italia; Gianni Brogi con 254 preferenze, candidato per Toscana Civica e Mariella Maglioni con 224 preferenze, candidata per Lista Toscana a Sinistra.