“Che nessuno tocchi Papa Francesco”. Il sindaco Tellini si schiera a fianco di Bergoglio

In questi giorni di emergenza nazionale, gli attacchi contro il Papa si sono intensificati. Il Pontefice innovatore, che con il suo comportamento, il suo esempio e il suo insegnamento, ha conquistato il cuore pure di coloro che si professano atei, ma proprio per questo è sempre più visto come un leader da temere. In un momento in cui servirebbe unità e fede, entrano così in scena gli interessi e la politica con attacchi sempre più forti a Papa Francesco. Netta la posizione del sindaco di Chiusi della Verna, che dal Santuario Francescano si schiera a favore del Pontefice e lo difende senza mezzi termini: “Che nessuno tocchi Papa Francesco – ha dichiarato Tellini – non è questo il momento della divisione, degli attacchi, della chiusura. C’è bisogno, proprio come chiede Bergoglio, di un nuovo sistema di relazioni sociali e internazionali fondato sulla solidarietà e sulla condivisione. Se il lockdown a livello nazionale è stato necessario e urgente, ora per ripartire e superare la crisi c’è bisogno di collaborazione economica, sanitaria, politica. Il Pontefice ha rivolto un appello ai leader europei proprio nella speranza che l’Europa riesca ad essere unita, fraterna come l’hanno sognata i padri fondatori dell’Unione Europea. Questo è quello che serve anche nella politica italiana. Ma è necessario anche ripartire con un atteggiamento diverso verso il nostro pianeta, perché proprio come ha sottolineato Papa Francesco, Dio perdona, la natura no. Non c’è futuro per noi se distruggiamo l’ambiente che ci ospita, la natura e gli animali che lo popolano con i quali, proprio dal monte della verna San Francesco, parlava e costruiva legami straordinari”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa