Giovedì 15 novembre, a Corsalone, incontro pubblico per spiegare il progetto

Millecentodiciotto (1118) unità da cablare, per 38 km di fibra ottica da passare, un cronoprogramma di oltre 200 giorni di lavoro e un investimento superiore agli 800.000 euro. Sono solo alcune delle cifre del progetto di diffusione della banda ultralarga, che ha preso il via in questi giorni anche nel Comune di Chiusi della Verna come in altre località del Casentino, su iniziativa regionale tramite l’operatore Open fiber. Come spiega il Sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, “Nel nostro territorio comunale i vari interventi riguarderanno sia il capoluogo che la Vallesanta e Corsalone. Open Fiber è il soggetto aggiudicatario due gare indette da Infratel Italia per realizzare l’infrastruttura a Banda Ultra Larga nelle “aree bianche” del Paese (le cosiddette aree “a fallimento di mercato”), che con il Ministero dello Sviluppo Economico ha siglato un contratto ventennale, per la progettazione, costruzione e gestione della rete di accesso per circa 6500 Comuni in tutta la penisola”. Per spiegare i contenuti dell’accordo, i lavori che riguarderanno il territorio e per rispondere ad eventuali domande dalla cittadinanza, il Sindaco Tellini ha promosso un incontro pubblico che si terrà giovedì 15 novembre alle ore 15 presso il Centro Civico di Corsalone. “Questa infrastruttura oggi riguarda tutti”, conclude il primo cittadino, “Famiglie, aziende, privati. Per questo aspettiamo molti concittadini che se correttamente informati possono comprendere meglio la portata dei lavori e la loro ricaduta sulle nostre abitudini quotidiane”.

Comunicato stampa
Unione dei Comuni del Casentino
Poppi, 12 novembre 2018