Si è svolto venerdì 14 giugno ad Arezzo un importante incontro tra Regione Toscana e le amministrazioni comunali coinvolte nel progetto della Ciclopista dell’Arno nel tratto tra Stia e Ponte Buriano. La riunione è stata l’occasione per fare il punto sullo stato dei lavori e per condividere il cronoprogramma degli interventi in corso di realizzazione.
Per quanto riguarda il lotto 1, che prevede il collegamento tra Stia alla zona industriale di Castel San Niccolò e da Ponte a Poppi a Bibbiena, compreso il collegamento dell’Archiano, attualmente in fase di realizzazione, si prevede il completamento dei lavori entro il mese di settembre.
Il Lotto 2, che prevede la realizzazione degli interventi a monte di Poppi e da Rassina a Ponte Buriano e del tratto in variante del percorso del Torrente Teggina, con la realizzazione delle passerelle sul Torrente Archiano, sul Torrente Rassina e sul Fiume Arno in località Giglioni, e delle opere accessorie e di completamento (pensiline, cartellonistica, ecc.), è in fase di ultimazione della progettazione esecutiva. I lavori partiranno entro l’anno 2019.
I lavori del Lotto 3, che rappresenta il completamento del progetto generale con la realizzazione del tratto di raddoppio a Bibbiena in località Le Chiane e il tratto in variante tra Subbiano-Giovi, nonché delle passerelle sul Torrente Corsalone e sul Rio Solano, attualmente in fase di progettazione, inizieranno nel corso del 2020.
“Continua il lavoro per la realizzazione di questa importante infrastruttura”, commenta l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli. “Entro settembre finiranno i lavori del lotto 1 ed entro la fine dell’anno inizieranno i lavori del lotto 2. Stiamo procedendo bene per dare alla Toscana una delle più belle e affascinanti ciclopiste d’Europa. Si tratta di un infrastruttura strategica che solo in questo primo tratto vede un investimento di oltre 6 milioni di euro”.

Comunicato stampa
Regione Toscana
Firenze, 14 giugno 2019