Il Comune di Bibbiena, attraverso l’acquisto di biglietti per il Cinema, attiverà con le scuole del territorio dei progetti formativi, aggiungendo, al pacchetto per la scuola, un nuovo percorso.
“Un concreto sostegno alle scuole del territorio sul fronte dell’offerta formativa, dall’altro un aiuto al Cinema Italia di Soci, una struttura storica, rimasta l’unica in Casentino, un faro di cultura e socialità. L’ultimo cinema della vallata che ha saputo rinnovarsi, nonostante le difficoltà; una struttura che ha investito sulle nuove tecnologie e sulla sicurezza, ma che mantiene il fascino e la bellezza dei vecchi cinema”, commenta il Sindaco Daniele Bernardini.
Marinella Pieri, una delle proprietarie del Cinema Italia racconta: “Il Cinema è nato nel lontanissimo 1911, grazie a mio nonno Antonio Pieri che proiettava ancora con la candela…una cosa davvero di altri tempi, che però ha il fascino di un lavoro che è entrato nella vita delle persone. Durante la Seconda Guerra Mondiale, i tedeschi ci fecero una stalla per i cavalli. Poi, finita la Guerra, i miei genitori Piero Pieri e Gessì Vagnoli iniziarono a ristrutturarlo e ampliarlo. Negli ultimi anni, con enormi sacrifici anche economici, abbiamo fatto degli investimenti notevoli sulle nuove tecnologie e sulla sicurezza. Sono fiera di poter tenere ancora aperto questo luogo; lo facciamo con tenacia e con amore, nonostante tutto. Ad un paese senza un cinema, manca l’anima. Il potere immaginifico del cinema entra a far parte della cultura del luogo. Purtroppo in un mondo che si è stravolto, tenere un cinema aperto è una mezza follia. Ma noi ci crediamo”.
Il Comune di Bibbiena investe tanto nelle scuole del territorio. A parlarcene è Mara Paperini, Assessore alla Pubblica istruzione: “Accanto all’Assistenza Specialistica per i bambini disabili, sulla quale il Comune di Bibbiena sta investendo risorse ed energie, ci sono i contributi agli istituti. L’amministrazione ha confermato i 9 mila euro per l’acquisto di materiale vario e quindi investe annualmente anche in progettualità specifiche concordate con i Dirigenti. Quest’anno, oltre questo vorremmo inserire anche queste risorse sotto forma di biglietti per il cinema, sui quali e con i quali, le scuole cuciranno progettualità formativi di interesse”.

Comunicato stampa
Comune di Bibbiena