Circolo di Campi, al via la ristrutturazione per accogliere i pellegrini

Un investimento di circa 30 mila euro per ristrutturare l’accogliente circolo del paese di Campi, un avamposto di storia e un crocevia di cultura antica.

L’amministrazione, grazie all’attività di progettazione, è riuscita ad intercettare finanziamenti provenienti da un bando del Gal Appennino aretino.

Nel circolo, che tempo ha rappresentato un punto di riferimento attivo per la popolazione, sono stati in particolare ristrutturati i locali della cucina e dei servizi igienici.

Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli commenta: “Questo circolo ha sempre avuto un’importante funzione come luogo di ritrovo e condivisione della popolazione. Con i lavori di riqualificazione questo luogo diventerà anche una sorta di ostello, un punto tappa e ristoro dei tanti pellegrini che, soprattutto nella buona stagione, popolano i camminamenti antichi, ovvero la via Romea Germanica e la via di Francesco. Si tratta di uno dei progetti che avevamo messo nel nostro programma e che ci stava più a cuore proprio per questa duplice funzione di luogo di ritrovo e socialità ma anche di accoglienza. Ringrazio l’assessore al turismo Francesca Nassini, gli uffici per il loro lavoro di progettazione e non per ultimi il presidente della pro Loco Guido Lottini e tutti gli abitanti di Campi per il sostegno. Un grazie al Gal Appennino aretino per il finanziamento concesso al nostro progetto”.

Guido Lottini commenta: “Grazie al comune e al Sindaco Vagnoli per aver saputo intercettare delle risorse con le quali possiamo ritornare a vivere in maniera piena questo luogo che poi sarà anche un punto tappa importante per le antiche vie di pellegrinaggio. La Verna si trova a pochi chilometri da noi, tanti sono i pellegrini che vanno o tornano dal Monte sacro. Sono certo che, grazie a questa nuova ristrutturazione, saremo in grado di accogliere ancora meglio queste persone che, dai tempi più remoti, sono state ospitate dai nostri predecessori con calore e gioia”.

L’Assessore al Turismo Francesca Nassini conclude: “Il turismo a Bibbiena e in Casentino è anche accoglienza semplice legata ai cammini religiosi che attraversano la nostra vallata e ne fanno uno dei punti più significativi per la presenza di centri religiosi di importanza mondiale. L’ostello a Bibbiena Stazione, quello a Serravalle e adesso questo a Campi sono la nostra risposta ad un tipo di turismo diverso eppure fiorente per il quale abbiamo voluto fare la nostra parte anche in riferimento al ruolo svolto dal nostro comune a livello non solo casentinese”.

Ultimi Articoli

Nata Teatro vince il “Premio Otello Sarzi” per lo spettacolo “Don Chisciotte, storie di latta e di lotta”

L’Accademia Nata Teatro ha vinto il prestigioso premio Otello Sarzi 2024 con questa motivazione: “Una messa in scena interessante che allarga il campo d’azione...

I Carabinieri di Bibbiena arrestano un pregiudicato per reati di furto in appartamento

Nel tardo pomeriggio di ieri, al termine di un prolungato servizio di osservazione avvenuto nel territorio di Castelfranco Piandiscò (AR), militari della Compagnia di...

Poppi, Simone Guadagnoli eletto Presidente del Consiglio, Daniele Ghelli capogruppo

Lorenzoni: “Persone affidabili e con grandi valori, ognuno nel suo ruolo faranno grandi cose per il bene della comunità”  Nella prima seduta del consiglio comunale...