Clown in Libertà e Paolo Hendel in piazza a Pratovecchio

Pratovecchio Stia riparte dalla cultura con due spettacoli teatrali all’aperto in programma il 23 e 24 luglio

Dopo i mesi di lock-down, che avevano portato alla sospensione della stagione di prosa del teatro degli Antei, torna a Pratovecchio lo spettacolo dal vivo con due appuntamenti all’aperto organizzati dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Toscana Spettacolo in programma il 23 e 24 luglio prossimi nella centrale piazza Landino.

Il sipario si alza giovedì 23 luglio con CLOWN IN LIBERTÀ della compagnia “Teatro Necessario” con Leonardo Adorni, Jacopo Maria Bianchini e Alessandro Mori nelle vesti di tre clown che vogliono allestire uno spettacolo per divertire, stupire e conquistare il pubblico di passanti. Ecco quindi complicate acrobazie, duelli al rallentatore, intricati passaggi di giocoleria, in cui gli artisti si rubano continuamente gli attrezzi e la scena, e poi ancora evoluzioni e piramidi. Il tutto scandito da una colonna sonora che trasforma lo spettacolo in un grande, unico e continuo viaggio musicale. Verrebbe da chiedersi se si tratti di un concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche dei musicisti o di uno spettacolo di clownerie ben supportato dalla musica. Clown in libertà è un momento di euforia e ricreazione che ha saputo conquistare grandi e piccini e ottenere importanti riconoscimenti dalla critica.

A seguire, venerdì 24 luglioPaolo Hendel propone LA GIOVINEZZA È SOPRAVVALUTATA. Nello spettacolo, scritto dal protagonista con Marco Vicari e diretto da Gioele Dix, Hendel si rende conto che si sta “pericolosamente” avvicinando alla terza età e racconta non solo se stesso, ma anche l’Italia che sta invecchiando inesorabilmente. Lo fa a suo modo, in una sorta di confessione autoironica sugli anni che passano, con tutto ciò che questo comporta: ansie, ipocondria, visite dall’urologo, la moda dei ritocchini estetici e le inevitabili riflessioni, sia di ordine filosofico che pratico, sulla “dipartita”. Le paure, le debolezze, gli errori di gioventù sommati agli “errori di maturità” sono una continua occasione di gioco nel quale è impossibile non rispecchiarsi, ciascuno con la propria vita, la propria esperienza e la propria sensibilità, in una risata liberatoria.

Nel rispetto delle disposizioni anti covid-19, gli spettacoli sono limitati a 200 posti con prenotazione obbligatoria al numero 0575 583762. Il costo del biglietto è di € 10 con prezzo speciale di € 2 riservato agli abbonati alla stagione di prosa e ai bambini sotto i 14 anni. Prevendita biglietti da lunedì 13 luglio presso l’ufficio anagrafe in piazza Maccioni 1.  Inizio spettacoli ore 21.30.