Comitato “Libera scelta Casentino”: «Nonostante la Legge sui vaccini, tuteliamo la minoranza»

Nonostante la legge 119/17 in tema di prevenzione vaccinale sia passata da oltre 2 mesi il Comitato Libera Scelta Casentino continua a dissentire, perché quando una legge è ingiusta, anche solo per una minoranza, bisogna avere il coraggio di dirlo a gran voce.
Nel dissentire e parlando con genitori del nostro territorio siamo venuti a sapere che dei dirigenti scolastici hanno minacciato genitori di bambini frequentanti le scuole elementari, comunicandogli telefonicamente che se non provvedevano a regolarizzare la situazione vaccinale dei figli non li avrebbero ammessi al nuovo anno scolastico. Ricordiamo che, secondo la legge “Lorenzin”, per la scuola dell’obbligo la situazione vaccinale non influisce sulla frequentazione.
Siamo venuti a sapere che l’Asl ha dato appuntamento di vaccinazione, senza informare preventivamente i genitori tramite colloquio sui rischi e benefici della vaccinazione, nonostante formale richiesta fatta pervenire tramite raccomandata e nonostante la legge preveda che prima della vaccinazione ci sia almeno un colloquio informativo.
Siamo venuti a sapere che l’Asl ha fornito agli istituti scolastici i dati dei bambini non in regola col nuovo piano vaccinale, violando così il diritto alla privacy e nonostante il garante non abbia dato il nulla osta al trattamento di questi dati ritenuti sensibili.
Preso visione di quanto sopra la nostra considerazione è la seguente: ci viene chiesto di obbedire ad una legge incostituzionale e discriminatoria quando le stesse istituzioni che la mettono in atto non rispettano sia questa stessa legge che altre come quella sulla privacy. Allora chi si sta comportando in maniera irresponsabile???
Il Comitato Libera Scelta Casentino continuerà, quindi, ad impegnarsi per completare l’informazione portata avanti in maniera totalmente parziale e di parte dai giornali e televisioni (che difatti, a parte qualche eccezione, non ci pubblicano mai) continuando nelle nostre iniziative: martedì 17 ottobre al Corsalone, Chiusi della Verna, presso la palestra comunale alle ora 21 proietteremo il film documentario “il Ragionevole Dubbio” di Ambra Fedrigo. L’evento è patrocinato dal Comune di Chiusi della Verna

Comitato Libera Scelta Casentino