Commento del Sindaco Bernardini su Auto medica

“Quello dell’auto medica è un falso problema, un modo per confondere le idee alla gente.
L’auto nuova arriverà in Casentino a settembre e questa era una cosa saputa.
Per accelerare l’attivazione sul nostro territorio del servizio, dalla Asl hanno preferito prendere un’auto già organizzata in uso a Siena, piuttosto che aspettare l’organizzazione dell’acquisto e delle operazioni di allestimento.
Una decisione che ritengo saggia, visto che quello che conta è come l’auto è organizzata e la certezza del personale sul territorio, cose che abbiamo.
Si può fare demagogia in tanti mdi diversi, questi mi sembrano piuttosto banali, ma rispetto le idee di tutti, continuando a monitorare che tutto si svolga nel migliore dei modi.
Come primo cittadino che, insieme agli altri sindaci, ha sottoscritto i Patti Territoriali – sto cercando di fare il massimo perchè le cose si svolgano correttamente. Fino ad oggi ciò che abbiamo definito nei patti, si sta svolgendo in maniera adeguata.
Quello evidenziato con l’auto medica non è un problema; dopo anni anni di attese, questo servizio essenziale per l’emergenza-urgenza è arrivato. Non mi sembra qualcosa su cui fare inutile polemica, ma motivo di soddisfazione”.

 

Comunicato stampa Comune di Bibbiena