Consulta dei giovani: una realtà che unisce il Casentino

La Consulta dei Giovani del Casentino è già realtà. Nata dalla volontà di due giovanissimi   impegnati attivamente nelle istituzioni – Filippo Massaro e Filippo Vagnoli – rappresenta anche un vivo esempio di un Casentino più che mai unito ma dal basso, dai giovani e dalle loro potenzialità. I due “Filippo”-  a cui si sono aggregati in poco tempo moltissimi tra ragazzi e ragazze della vallata -rappresentano infatti le realtà di Pratovecchio ( Filippo Massaro come consigliere con delega alle politiche giovanili) e Bibbiena ( Filippo Vagnoli, Assessore alle politiche giovanili e consigliere Anci Giovani). 
“La Consulta ha lo scopo di realizzare una struttura d’ interesse polivalente per lo studio, cultura ed arte e altre iniziative che intendono valorizzare il nostro territorio” è scritto nella descrizione della nuova realtà sull gruppo creato su Facebook (Consulta Centro Creativo Casentino) che ha già circa 300 iscritti. 
In concreto la neonata Consulta che unisce il Casentino da nord a sud nell’interesse dei giovani, offre un supporto determinante alle iniziative del Centro Creativo Casentino in termini di idee, progetti, valutazioni. Dalla stessa Consulta è nata l’idea, poi realizzata concretamente, di aprire uno sportello del Centro Creativo anche a Pratovecchio nell’Alto Casentino. 
Nella prima riunione di questo gruppo, tenutasi qualche giorno fa, è stata proposta l’idea di promuovere un Open Day presso il Centro Creativo, per informare e coinvolgere più persone possibili in un percorso virtuoso in cui la parola d’ordine, accanto a “giovani” è “cooperazione”. 
Insomma, i giovani si sono mossi e bene, puntando al futuro e facendo rete e quindi offrendo non solo una bella lezione anche ai più maturi, ma anche un metodo e un modello “politico” nuovo e trasversale.
Filippo Vagnoli, fresco di nomina come Consigliere di Anci Giovani commenta: “Non posso che esprimere soddisfazione per questo percorso e gratitudine all’amico Filippo Massaro per ciò che è riuscito a fare, per l’appoggio e la collaborazione dimostrati. Come Consigliere di Anci giovani intendo utilizzare anche la Consulta come fucina di idee da portare in tavoli più importanti a livello regionale. Per questo rinnovo l’invito a tutti i giovani casentinesi che credono di poter dare un contributo in termini di idee e prospettive alla propria terra, di unirsi alla Consulta e dire la propria: abbiamo bisogno di ognuno di voi”. 
Comunicato stampa Comune Bibbiena