Coronavirus, gli aggiornamenti del sindaco Toni: buone notizie dall’RSA di Certomondo

Carlo Toni, Sindaco di Poppi

Inizio il comunicato con una buona notizia che al tempo stesso diventa un ulteriore impegno nella lotta contro il malefico virus nel senso che al momento i risultati delle analisi sugli ospiti e sul personale di servizio presso la R.S.A. di Certomondo sono NEGATIVE.

L’ impegno ulteriore è nel riuscire a preservare tale condizione mettendo in campo tutte le risorse e le procedure per proteggere e tutelare i Ns. Nonni/e e gli operatori che con amorevole cura li accudiscono.

Buonasera a tutti e con questa buona notizia Vi aggiorno sulla
situazione nel comune di Poppi alle ore 21,00 di venerdì
3 aprile 2020:

Non vi sono variazioni rispetto ad ieri, le persone in quarantena in isolamento precauzionale presso la propria abitazione rimangono in numero totale di 9, anche se due escono e due se ne aggiungono, in particolare per queste ultime 2 è stato tracciato il percorso epidemiologico che ha individuato il contatto, e questo facilita e rende meno complicate le azioni di controllo sanitario.

Fin da oggi è possibile inoltrare le domande per i buoni alimentari, (troverete in fondo al comunicato la locandina informativa) l’assessore al sociale Giovanna Tizzi in stretta collaborazione con il servizio associato presso l’Unione dei Comuni Montani del Casentino hanno fatto un ottimo lavoro, e si avvarranno della collaborazione delle Misericordie di Poppi, Badia Prataglia e della Caritas di Poppi che ringrazio.

Non vorrei essere smentito dai futuri avvenimenti ma direi che la situazione in generale sta migliorando e proprio per questo invito i cittadini a rispettare le prescrizioni impartite dalle competenti Autorità ed io non smetterò di ripetere fino alla noia che l’isolamento sociale è l’arma più efficace che abbiamo, lo so è un sacrificio ma necessario e indispensabile.

SOPRATTUTTO NON APPROFITTATE DELLA POSSIBILITA’ DI MUOVERSI IN PROSSIMITA’ DELLA PROPRIA
ABITAZIONE, perche’ in questo i controlli saranno rigorosi e i
trasgressori sanzionati.

In ultimo un dato riguardante le mascherine, ad oggi ho consegnato personalmente, in più occasioni, ai presidi sanitari alle forze dell’ordine alle attività commerciali e ai cittadini che in particolari condizioni di salute le hanno richieste oltre 2000
mascherine di vario tipo.

Buonasera a tutti
Il Sindaco
Carlo Toni