Coronavirus, il messaggio della Dirigente scolastica di Bibbiena

Coronavirus - foto di repertorio

In merito al caso di Covid 19 che ha coinvolto la scuola primaria “Luigi Gori” di Bibbiena, in qualità di Dirigente Scolastico voglio tranquillizzare l’utenza e la comunità scolastica tutta.

La Scrivente ha lavorato da subito, in sinergia con la ASL zona Casentino, attraverso il Dott. Nicola Vigiani, e con il Comune di Bibbiena, nella persona del Sindaco Filippo Vagnoli. La notizia, che mi ha raggiunto nel pomeriggio di domenica 8 marzo attraverso la ASL, ha portato all’attivazione dei protocolli di emergenza predisposti per la situazione. L’istituto si è attenuto alle procedure richieste dalle autorità competenti, con urgenza e rapidità, fino alla tarda serata.
Come già a conoscenza della stampa, il caso di positività al Covid-19 riguarda un docente che lavora nel plesso, ma non residente in Casentino. Specifico, sempre per maggiore tranquillità dell’utenza, che il contagio è stato esterno alla scuola. Sono stati verificati i “contatti primari” del docente, come prevede la procedura sanitaria: alunni, docenti, collaboratori scolastici, alcuni esperti esterni che hanno avuto rapporti lavorativi diretti con il docente. Specifico, infatti, che la quarantena è attivata dalla ASL solo per chi ha avuto “CONTATTI PRIMARI” con la persona positiva, pertanto non riguarderà nel nostro caso nè i genitori nè i familiari del personale scolastico del plesso, né altre persone che non sono entrate in rapporto diretto con il docente.
Al momento la procedura di comunicazione e quarantena, conclusasi nella giornata odierna, riguarda tutti i bambini del plesso, tutto il personale (collaboratori scolastici e docenti) e qualche esterno; ciò è deciso dalla ASL a scopo puramente cautelativo per limitare la diffusione del virus nella più ampia comunità. Le persone interessate sono già state contattate dalla ASL o dal COMUNE di residenza, riceveranno dagli operatori sanitari tutte le informazioni sui comportamenti corretti da tenere , oltre che in merito agli obblighi richiesti dalla normativa.
Ribadisco che al momento le operazioni e le procedure riguardano esclusivamente il PLESSO “L. GORI” DI BIBBIENA. La situazione non riguarda alunni o personale scolastico degli altri plessi, nè la Dirigente e la Segreteria scolastica.
Il mio pensiero va certamente alle famiglie e ai bambini della scuola primaria che si trovano ad affrontare la circostanza, alle docenti e alle collaboratrici scolastiche, che devo ringraziare per la collaborazione.
Molti i messaggi che mi sono giunti questa mattina dai genitori del plesso che intendono dare coraggio, sostenere le docenti e ringraziare anche me… sono rimasta davvero colpita! Questo dimostra, ancora una volta, che siamo una comunità e riusciremo a sostenerci anche in questa emergenza. Una comunità “educante” che non perde di vista l’obiettivo primario: i nostri bambini. Ho pensato proprio a loro. Come possiamo tenerli calmi, chiusi nelle case per quindici giorni? Allora, come nel film “La vita è bella” pensiamo ad un gioco: loro, Supereroi, che affrontano una sfida! Vediamo se riusciamo con questo gioco ad inventare “maschere” colorate contro il nemico… un piccolissimo nemico da sconfiggere! Il mio abbraccio a tutti i bambini, alle maestre, alle collaboratrici scolastiche e agli operatori esterni!
Devo ringraziare la segreteria, in particolare Amelia e Paola, e la Vicepreside Alberti per il supporto logistico prestato nella gestione dell’emergenza. Ringrazio sentitamente anche il Sindaco Vagnoli e il Dott. Vigiani per la sinergia e le indicazioni offerte.
Voglio infine confermare che presto, prima possibile, attiveremo la “didattica a distanza” attraverso il registro elettronico e piattaforme specifiche. Anche questa mattina, mentre gestivo l’emergenza, un gruppo di docenti si è collegato via web a per progettare procedure e sperimentare strumenti. A testimoniare che la scuola non si ferma! Grazie a TUTTI!

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Alessandra Mucci