Coronavirusse, cosa si può fare e cosa no (by Marioni)

Alberto Marioni

Seguendo passo per passo le disposizioni nazionali, ho pensato di stilare un vademecum per i casentinesi che, come tutto il popolo italiano, sono alle prese con il Covid-19.

Da vostro conterraneo relegato a Firenze, mi auguro di portar fortuna e di strappare un sorriso in questo momento difficile.
Non molliamo, diocaro.
CORONAVIRUSSE:
COSA VA FATTO FINO A I’3 APRILE (POI SI GUARDA)
1) QUALE DISTANZA DEVO TENERE DALLE ALTRE PERSONE?
Almeno un metro.
Se la persona in questione proviene da Firenze, due metri.
Se viene da Arezzo, tre metri.
Se è della Chiana, tre metri e applicare una cuffia per eludere l’accento grezzo.
Se giunge dalla Lombardia, rintanati in vetta al monte Falco e non scendere fino a ferragosto.
2)SE HO LA FEBBRE?
Sopra i 37 gradi e mezzo, se sei di sesso femminile chiama il medico di base.
Se sei un maschio, dato che con 37.1 un uomo è prossimo alla morte, telefona a Don Carlo.
3)POSSO ANDARE IN ALTRI COMUNI?
Assolutamente no, salvo per casi di necessità.
Ad esempio, come impone il sano campanilismo, per raderli al suolo.
4)POSSO SPOSTARMI PER LAVORO?
Avoglia.
Peccato che in Casentino il lavoro non ci sia.
5)CHI DEVE ASSOLUTAMENTE STARE IN CASA?
Anziani e persone immunodepresse, o con patologie.
Quindi sostanzialmente tutti:
I Casentinesi, o sono vecchi, o sono malati mentali.
6)MESSE O ALTRE FUNZIONI RELIGIOSE SI SVOLGERANNO?
No.
Ma cambia il giusto: qui, dopo il battesimo, la gente sostituisce la messa col bar.
7)I BAR RESTERANNO APERTI?
No.
Ed è una tragedia: in Casentino, dentro al bar si vive, fuori dal bar si esiste.
8)FARMACIE E PARAFARMACIE?
Si’.
Alla farmacia dei frati a Camaldoli ci sarà una bolgia degna del miglior River Piper.
9)ASILI, SCUOLE, UNIVERSITÀ?
Chiusi fino al 3 Aprile.
10)PUB, CINEMA, PALESTRE?
Chiusi.
11)PISCINE, DISCOTECHE, MUSEI, BIBLIOTECA?
Chiusi.
Ma ora che ci penso, a Chiusi della Verna, tutte queste cose mica ci sono.
12)POSSO ANDARE A MANGIARE DAI PARENTI:
Non è uno spostamento necessario.
Falli venire da te, almeno il semaforo rosso davanti al macellaio di Pratovecchio lo prendono loro.
13)POSSO FARE LA SPESA?
Si’, una persona per famiglia.
Nel senso che, tra maiale, tortelli, ravioli, scottiglia, acqua cotta, cantucci e vin santo, ogni singolo individuo in Casentino mangia quanto una famiglia intera.
14)POSSO USCIRE A FARE UNA PASSEGGIATA CON I BAMBINI?
Credevo che da noi i bambini esistessero solo il Sabato sera a Bibbiena.
Comunque la risposta è si’, basta evitare assembramenti.
Nel dubbio, portali a vedere le bestie alla Calla.
15)POSSO ASSISTERE I MIEI CARI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI?
Se te la senti, va bene.
Ma sappi che l’anziano casentinese è un organismo geneticamente modificato e interposto tra l’umano e il divino: può moltiplicare cantieri e assi di briscola, al Bar Roma durante la partita ha la stessa ira funesta di un Hooligan, e se tossisce non e’ certo per il Covid-19 ma perché fuma in scioltezza 2 pacchetti di sigarette al giorno.
16)POSSO ANDARE A FARE ACQUISTI IN PAESE?
Certo.
In Casentino non c’è un cane fino a Giugno da sempre, non c’era bisogno del Coronavirus.
17)I CORRIERI MERCI POSSONO CIRCOLARE?
Si’.
E anche i moccoli.
Ma ce la faremo.
Rispettiamo le regole e resistiamo.
Forza Casentino.
CONDIVIDI
Articolo precedenteCoronavirus, aggiornamento ufficiale delle 19:00 (14 marzo)
Prossimo articoloPrimo caso positivo nel Comune di Bibbiena
Alberto Marioni
Sono cresciuto a Stia prima di trasferirmi a Firenze, dove ho studiato all’università e oggi lavoro. Ho una laurea in Economia, ma non tratto mai il PIL e lo spread: mi trovo più a mio agio a scrivere sul mio amato Casentino, in cui ho lasciato il cuore. Mi piace il calcio, dalla Champions League ai campi fangosi di periferia, il nuoto in piscina, in mare e nell’Arno, e anche il teatro. Ho scritto qualche monologo e alcuni testi, per lo più comici. Preferisco una risata che fa riflettere a discorsi articolati privi di sostanza: "chi non ride mai non è una persona seria." (Foto di Federico Ghelli)