Siete alle prese con i redditi da dichiarare al fisco? Allora è utile ricordare che, tra le spese deducibili, potrebbe esserci il contributo di bonifica, l’importo richiesto per legge, ogni anno, dal Consorzio ai proprietari degli immobili che insistono sul territorio di sua competenza. Se i fabbricati hanno i presupposti di legge per ottenere la detrazione, è possibile beneficiarne, allegando alla dichiarazione dei redditi sia l’avviso per intero sia la ricevuta del pagamento, effettuato nell’anno che precede quello della dichiarazione.

E attenzione, perché il 2018 è stato un anno anomalo.
Per allineare emissioni e pagamenti, recuperando il ritardo dovuto alla definizione del nuovo piano di classifica da parte della Regione Toscana, infatti, il Consorzio ha emesso due avvisi: uno relativo all’anno solare in corso, l’altro relativo al 2017. Chi ha saldato sia l’uno che l’altro prima del 31 dicembre 2018, avrà la possibilità di detrarre entrambi gli importi.
E chi non ritrova l’avviso? Nessun problema! Rivolgendosi al call center (tel. 0575.551180 a disposizione dalle ore 10.00 alle ore 18.00 tutti i giorni dal lunedi al venerdi) può chiedere la ristampa del bollettino.
Chi invece ha smarrito la quietanza, può scaricarne una copia dal sito www.cbaltovaldarno.it utilizzando le credenziali presenti in bollettino (servizio InCatasto).

Comunicato stampa
Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno
Arezzo, 24 maggio 2019