Dopo il giro d’Italia, un altro grande evento sportivo: Badia Prataglia è iridata

Dopo il passaggio del Giro d’Italia del Centenario, il Casentino ed il territorio del Parco Nazionale si preparano a viver un altro grande appuntamento sportivo internazionale: il 10 e 11 giugno a Badia Prataglia arriva il campionato del mondo di ultratrail. Martedì 30 maggio prossimo, alle ore 10 a Roma nella Sala Stampa della Camera dei Deputati, è in programma la Conferenza Stampa di presentazione dell’evento.
Il Trail Sacred Forests, dopo essere stato nel 2016 campionato nazionale di specialità, si appresta a toccare il tetto del mondo assegnando la maglia iridata dopo 80 km di saliscendi nelle nostre foreste.Sui sentieri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna correranno oltre 300 atleti in rappresentanza di 35 paesi.
Il via di questo Mondiale Trail sulla distanza di 49 chilometri, sarà dato alle ore 8 della mattina del 10 giugno. Gli atleti di tutto il mondo correranno attraversando siti come la Lama, costeggiando la Foresta Integrale di Sasso Fratino (sito candidato a divenire Patrimonio dell’Unesco) e la Diga di Ridracoli, sbarramento artificiale del fiume Bidente e del Rio Celluzze, che dagli anni ’80 fornisce acqua alla Riviera Romagnola. Il programma dell’evento oltre alla prova iridata di 49 chilometri (partenza ore 8) con 2700 metri di dislivello positivo, prevede la gara Open (aperta a tutti i tesserati) “Sacred Forests Ultra Trail” sulla distanza di 80 chilometri con 4200 metri di dislivello positivo che partirà alle ore 5. Alle ore 10:30 invece, via al “Long Trail” sempre aperto a tutti i tesserati che si sviluppa sullo stesso percorso iridato. Nel pomeriggio alle ore 15 partiranno le due gare più brevi, 24 chilometri e 13 chilometri, con rispettivamente 1500 metri e 700 metri di dislivello positivo. Sempre alle ore 15 sarà dato il via alla EcoCamminata Nordic Walking.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa