Doppio appuntamento col Carnevale storico: conferenza su Bibbiena Medievale e Bello Pomo

Domenica 27 febbraio alle ore 17.00, presso la saletta del Consiglio del palazzo comunale, l’associazione del Carnevale storico organizza una conferenza su “Bibbiena Medievale” con l’intervento del professore di Paleografia e Filosofia Medievale Federico Canaccini. A moderare la conferenza sarà Luigi De Concilio, autore del libro “Curiosando in Casentino”. Nell’occasione si parlerà del conflitto tra le fazioni dei Guelfi e dei Ghibellini, di Arezzo tra Due e Trecento, di Guido e Pier Saccone Tarlati, tornando al 1337 quando ebbe origine la tradizione del Carnevale storico con l’abbruciamento dell’albero di ginepro noto come “Bello Pomo”. Nel Carnevale di Bibbiena sono infatti presenti due anime: quella storica che rimanda alla manifestazione del “Bello Pomo” e quella leggendaria della bella Mea con i suoi contenuti narrativi (il rapimento, la rivalità tra i rioni, l’amore, ecc.). A vestire i panni della popolana Bartolomea, detta Mea, per l’edizione 2022 del Carnevale storico è la studentessa in Medicina Laura Falsini.

Ultimo e immancabile appuntamento per questa edizione invernale sarà martedì 1° marzo alle ore 17.00 proprio con il “Bello Pomo” che quest’anno, causa Covid, sarà bruciato in piazza Tarlati (consigliata la prenotazione). Seguiranno i festeggiamenti per la restituzione della Mea al popolo del Fondaccio nelle taverne, poi con cena e tombola presso i locali della Bocciofila di Bibbiena (prenotazione al 333/4812206). Il Presidente Alessandro Giovannini esprime soddisfazione: «per aver trovato insieme al Sindaco Vagnoli e all’Assessore Nassini una soluzione per mandare avanti la nostra antica tradizione, insignita nel 2014 anche della medaglia per il “valore culturale e storico” dal Presidente della Repubblica. Purtroppo nel 2021 l’evento aveva subito uno stop il cui unico precedente era il biennio 1943-44 durante la seconda guerra mondiale, quindi quest’anno era importante dare un segnale di ripresa». Ora non resta che vedere come sarà la fumata del “Bello Pomo” sperando che sia davvero di buon auspicio per questo nuovo anno.

La manifestazione è possibile grazie al patrocinio del Comune di Bibbiena e agli sponsor MiniConf e Tecnoquadri.

Foto di Elena Agnoletti

Ultimi Articoli

Corsalone, casentinese arrestato per spaccio

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena nella loro attività di controllo sulle arterie principali della valle, in località Corsalone, hanno fermato un'auto sospetta con...

Incontri ravvicinati: intervista a Paolo Vanacore

Ho conosciuto Paolo Vanacore a Roma durante la presentazione di Achab, rivista letteraria uscita con il numero 100 dedicato a Pier Paolo Pasolini, su...

Un nuovo Info Point nel centro storico di Poppi

Dalla giornata di lunedì 8 agosto, nel Centro Storico di Poppi, è attivo un info point dedicato alle informazioni turistiche e alla promozione del...