Due giorni nel parco nazionale delle Foreste casentinesi.

Un week end tra le fioriture primaverili

La primavera sta esplodendo nelle Foreste casentinesi. E tantissime sono le opportunità per vivere nell’area protetta i colori e l’energia di questa stagione.
Le proposte dell’associazione “Gli Amici dell’Asino” (www.gliamicidellasino.it; amici.asino@alice.it, tel. 320. 0676766) aprono un lungo week end per i gusti più diversificati. Le attività, rivolte a tutta la famiglia, sono organizzate per fasce di età, per durata o in base alle esigenze di chi prenota. I bambini potranno partecipare a escursioni o piccole passeggiate in fattoria a dorso d’asino, alla ricerca delle tracce degli animali selvatici e a piccoli trekking ai castelli della valle. Il tutto all’insegna di avventura, rispetto degli animali e voglia di stare all’aria aperta. Le attività possono essere scelte sul sito web www.gliamicidellasino.it e prenotate con anticipo al fine di concordare l’orario di realizzazione.

Nel pomeriggio, la gestione di Idro, l’ecomuseo della acque (la cooperativa Atlantide), propone “Terrore a Ridracoli e delitto itinerante”. L’appuntamento è nello spazio divulgativo presso la diga alle 15 per scoprire misteri e intrighi che si nascondono tra i sentieri attorno all’invaso. Un “delitto itinerante” lungo il nuovo “sentiero natura” permetterà di scoprirli. Chi è l’assassino? Qual è il movente? Tutti i segreti verranno svelati nel salone principale del museo. Prenotazione obbligatoria.

Dalle 14 alle 17 sabato, e dalle 11 alle 17, domenica, ogni ora, si staccheranno dal molo al coronamento della diga escursioni guidate in battello elettrico alla scoperta degli angoli più nascosti e suggestivi del lago. Si verrà accompagnati da una esperta guida.
Informazioni al numero 0543. 917912, alla mail ladigadiridracoli@atlantide.net, o sul sito www.atlantide.net/idro

“Quando il cammino è dentro a sé stessi, oltre la montagna sui sentieri di sé” è il titolo del programma organizzato dal rifugio Asqua (Camaldoli), il pomeriggio di sabato (dalle 15 alle 22) e l’intera giornata di domenica (dalle 10 alle 18, con pausa pranzo).
E’ un appuntamento “fra bosco e cielo per nutrire l’anima e il corpo”: trattamenti vibrazionali, consulenze, crescita interiore. La partecipazione è libera. Con operatori di Reiki, fiori di Bach, meditazione, psicotarocchi, danzaterapia. L’appuntamento è a ingresso libero. Non è obbligatorio partecipare ad entrambe le giornate.
Per maggiori informazioni: www.asqua.it; asqua@asqua.it; tel. 339. 5472913

“A cavallo di un caval” è l’ “icastico” programma proposto domenica dal centro equestre EquiNatura di Pratovecchio Stia dalle 15. E’ pensato per i bambini che amano gli animali e non si accontentano di montare in sella, ma vogliono conoscerli, accudirli e comprendere le loro necessità. Prenotazioni e informazioni al numero 328. 3094444.

Domenica mattina (dalle 9 alle 18), da di Bagno di Romagna prenderà le mosse l’ “escursione storica” sulle “scale dei giganti”, organizzata dall’associazione Trekkabbestia. Si inaugura il ciclo di uscite con questa inusuale camminata lungo un percorso sconosciuto ai più ma dal fascino impagabile. Si verrà portati a toccare con mano, e soprattutto “con piede”, gli strati di marnoso-arenacea che danno vita a quel caratteristico paesaggio dovuto all’erosione, dove ben risalta la ritmica alternanza dei due tipi di roccia. Ci sarà da rimanere più che sorpresi quando si apprenderà che questi aspri crinali erano fondali marini. Si verrà anche a conoscenza delle traversìe che hanno subito per diventare come sono.
Informazioni e prenotazioni al numero 347 1002972, sul sito www.itrekkabbestia.it u sull’account Facebook “I Trekkabbestia”.

Sul versante casentinese la mattina sarà invece dedicata alla ricerca di uno dei più pregiati prodotti del sottobosco dell’area protetta, il tartufo. Il Comune di Pratovecchio Stia organizza una giornata a tema dedicata a questo tubero. La mattina un tartufaio (Mauro, 393. 4410905), guida ambientale, accompagnerà al riconoscimento degli habitat vocati al tartufo e mostrerà le tecniche di addestramento del cane, di ricerca e raccolta. L’escursione sarà agevole per permettere a tutti di immergersi nella magia del bosco primaverile e nei suoi profumi. Dopo l’escursione si passerà alla degustazione. Verranno preparati i tartufi e serviti con altri prodotti locali, tra i quali vino, olio e pasta di farine macinate a pietra di grani antichi (Verna, Senatore Cappelli) prodotti dalla fattoria Santa Vittoria.
Informazioni e prenotazioni al numero 320. 0676766 o alla mail marta.signi@alice.it. Dettagli su www.altertrek.it o su https://www.facebook.com/events/320690391659868/
Domenica presso il centro visita del Parco di Santa Sofia apre anche “Orchidee spontanee di Romagna”, mostra fotografica di Adler Versari e Ornella Mordenti.
Sarà aperta sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Per informazioni si può contattare il cenro visita di santa Sofia al numero 0543. 970249 (cv.santasofia@parcoforestecasentinesi.it).

Informazioni su questi ed altri eventi nel Parco presso l’ufficio informazioni del Parco (0575. 503029), lo IAT di Bagno di Romagna (0543. 911304) oppure il centro visita di Badia Prataglia (0575. 559477).