Educazione ambientale a scuola: un progetto del Comune di Bibbiena e Scart

Francesca Nassini: “Quando le collaborazioni funzionano si creano grandi opportunità. Grazie alla scuola che è venuta a cercare l’amministrazione, grazie a Gruppo Scart che ci ha dato il suo sostegno, oggi possiamo non solo parlare a scuola di tutela dell’ambiente, ma anche fare qualcosa di concreto insieme ai giovani”

L’Istituto Comprensivo di Soci, l’amministrazione comunale e il Gruppo Scart insieme per un bel progetto di educazione ambientale iniziato lo scorso anno con la donazione, da parte dell’azienda, di contenitori per la raccolta differenziata.

Questa mattina il Sindaco Vagnoli, insieme a Francesca Nassini e a Roberta Patrocchi in rappresentanza del Gruppo Scart, sono andati a salutare l’avvio di un nuovo percorso di tutela dell’ambiente fatto con i ragazzi e le ragazze dell’istituto comprensivo di Soci che si declinerà in tante azioni: la raccolta differenziata in classe, la pulizia degli ambienti pubblici intorno alla scuola con Puliamo il Mondo, il calcolo e la classificazione dei rifiuti raccolti con matematica e informatica, realizzazione di testi per riflettere sulle azioni dell’uomo sull’ambiente circostante per italiano, una giornata al Cinema Italia di Soci per la visione di documentari sull’ambiente, visite nell’azienda Scart dove si realizzano imballaggi con materiale riciclato.

L’Assessora Francesca Nassini commenta: “Grazie alla collaborazione di tutti, compresi i docenti, siamo riusciti a definire un percorso ben strutturato sull’educazione ambientale inserita nelle ore di cittadinanza attiva a scuola. Credo che questo sia il risultato che per primo possiamo dire di aver raggiunto poiché i nostri studenti potranno cooperare attivamente e concretamente, nella tutela del nostro ambiente. In questo modo riusciamo insieme a loro a definire le opportunità e i limiti di un’azione comune, a riflettere sull’importanza della collaborazione e dei singoli gesti quotidiani. Sono particolarmente soddisfatta di questo progetto che parla con tante voci e sono certa, lascerà un segno profondo dentro questi giovani studenti”.

Roberta Patrocchi del Gruppo Scart commenta: “Siamo molti felici di essere al fianco del comune e dei giovani in questo percorso che ci porterà insieme ad adottare pratiche quotidiane virtuose nella direzione della tutela del nostro ambiente. Siamo molto contenti anche di ospitare gli studenti in azienda per far conoscere loro come abbiamo deciso di produrre senza impattare sul futuro. Vorremmo far capire ai giovanissimi che ognuno di noi, quale che sia il ruolo, si deve impegnare per lasciare in eredità un mondo migliore”.

Il Sindaco Vagnoli commenta: “Un’amministrazione comunale ha anche il compito di creare opportunità, legare gli obiettivi comuni, far convergere energie e idee. Questo progetto credo sia la sintesi migliore di tutto questo e siamo fieri di poterci impegnare direttamente nelle scuole con percorsi formativi di qualità , collaborando con insegnanti, dirigenti e aziende del nostro territorio. Il futuro si costruisce insieme”.

Ultimi Articoli

Festival del Libro, un’altra settimana da non perdere con Mortina e Chico

Katia di Mondadori Pointdi Poppi, partner organizzativo del Festival: “I ragazzi amano i libri cartacei. Le tematiche più scelte? Bullismo, costruzione della propria identità,...

Atletica Casentino sugli scudi ai Campionati Nazionali di corsa campestre AICS

Di Maurizio Maggi Resterà nella storia dell’Atletica Casentino Poppi questo 25 febbraio 2024 Nella splendida cornice dell’Aereoporto Militare di Frosinone si sono svolti i CAMPIONATI NAZIONALI...

Arriva la nuova patente digitale

Entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App...