Gal Appennino, 700.000 euro di contributi per l’agricoltura

Ad un mese dall’apertura del Bando sono molte le aziende agricole locali interessate.
Ammontano a 700.000 euro le risorse che il GAL Appennino Aretino ha messo a bando con l’Operazione 4.1.1 ”Miglioramento delle redditività e della competitività delle aziende agricole” una delle tre misure previste nella propria Strategia Integrata di Sviluppo Locale rivolte al settore agricolo. L’ avvio della Programmazione LEADER 2014-2020, finanziata dal Fondo europeo Agricolo per lo sviluppo rurale, si apre con questa un’ opportunità di finanziamento che si caratterizza per incentivare le tante aziende agricole, che operano nella propria area di competenza, a concludere il ciclo produttivo, per essere così più competitive sul mercato e rispondere alle esigenze dei consumatori, ottenendo un
miglioramento economico che di qualità delle produzioni. Proprio per rispondere alle esigenze locali è stato scelto di finanziare esclusivamente gli investimenti che riguardano le attività di trasformazione e di commercializzazione dei prodotti agricoli inserirti nell’allegato I del trattato Europeo. Sono finanziabili le spese per l’acquisto di attrezzature e
impianti e quelle relative al miglioramento dei locali utilizzati per la conservazione, lavorazione e confezionamento dei prodotti agricoli purchè dedicate alle attività di trasformazione e commercializzazione.
I Beneficiari sono gli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) possono partecipare al Bando facendo una richiesta informatizzata (Domanda di Aiuto) che si presenta esclusivamente sul portale di ARTEA http://www.artea.toscana.it/. E’ previsto un importo massimo di contributo a domanda che non può essere superiore a 50.000,00 euro. Attenzione
perché il contributo minimo richiesto non può scendere di 5.000,00 euro pena la non ammissibilità.
Sul Sito del GAL http://www.galaretino.it/ oltre al testo integrale del Bando è disponibile della documentazione che può essere di aiuto sia per la compilazione della domanda e che a comprendere altri dettagli importanti del Bando come ad esempio
i criteri di selezione.
La struttura del GAL è a completa disposizione per dare informazioni in merito al Bando affinché tutto sia chiaro e facilitato.
Il Bando che è stato aperto il 17 gennaio 2018 chiuderà alle ore 13,00 del 19 marzo 2018 ed oltre questo termine le richieste saranno escluse.
Per concludere un dettaglio molto importante quello sul territorio del GAL che comprende 30 dei 37 Comuni della Provincia di Arezzo, due dei quali Capolona e Castelfranco-Pian di Scò * sono inseriti solo per la parte montana, sono esclusi dunque dal finanziamento gli interventi realizzati al di fuori di quest’area di competenza.
Queste le AREE e i relativi Comuni di pertinenza dell’area LEADER della provincia di Arezzo:

AREA Casentino: Bibbiena, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Capolona, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio Stia, Subbiano, Talla;  AREA Valtiberina Toscana: Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve S. Stefano, Sansepolcro e Sestino;  AREA Pratomagno: Castelfranco Pian di Scò  , Castiglion Fibocchi, Loro Ciuffenna;  AREA Val d’Ambra: Bucine, Civitella in Val di Chiana, Pergine Valdarno;  AREA Val di Chiana: Castiglion Fiorentino, Cortona, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte Sansavino.