Il GAL Appennino Aretino approva la Graduatoria definitiva dei progetti ammessi a finanziamento a favore di Enti Pubblici e pubblica l’ elenco delle domande presentate dalle microimprese artigianali, commerciali e turistiche del suo territorio.
Il GAL Appennino Aretino ha pubblicato, sul BURT n. 30 del 24 luglio 2019 e sul proprio sito web www.galaretino.it, la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento sulla misura 7.6.2 “Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale” e l’elenco delle domande potenzialmente finanziabili dei Bandi sulle misure 6.4.3” Sostegno ad investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività artigianali, 6.4.4. “Sostegno ad investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività artigianali” 6.4.5 “Sostegno ad investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività turistiche”.
Il GAL, ad alcuni Comuni dell’area di sua competenza e all’ Unione dei Comuni Montani del Casentino, con la misura 7.6.2, a seguito dell’ istruttoria, ha ammesso il finanziamento di 25 progetti per un contributo complessivo di oltre 1.370.000,00€. Gli investimenti riguardano la realizzazione di biblioteche, la riqualificazione di teatri, il recupero di musei, interventi su aree archeologiche e monumentali. Alcuni interventi riguardano la realizzazione di percorsi pedonali su aree di pregio, inoltre saranno finanziati anche restauri conservativi di due ponti.
Per quanto riguarda invece l’elenco dei progetti potenzialmente finanziabili sulle misure rivolte alle microimprese artigianali, commerciali e turistiche, le risorse sono sufficienti per tutte le richieste ma ricordiamo che solo dopo l’esito positivo dell’istruttoria saranno definite le graduatorie dei progetti ammessi a finanziamento. Il bando che ha raccolto maggiore adesione dei tre è quello del commercio con 24 domande, segue quello rivolto al turismo con 16 e per l’artigianato 7 anche se le richieste, di questi ultimi settori, sono numericamente inferiori, prevedono investimenti più alti.

Comunicato stampa
GAL Appennino aretino
Capolona, 25 luglio 2019