Giaccherini torna nella sua Bibbiena e dà il nome alla scuola di calcio

Emanuele Giaccherini, l’eroe dell’ultima sfida agli Europei del 2016, il giocatore modello che ha vestito nella sua carriera in Serie A le maglie di Cesena, Juventus, Bologna, Napoli e Chievo, dopo il ritiro dal calcio giocato, è tornato nella sua Bibbiena.

Ieri, in un evento pubblico, sui campi di allenamento dell’A.C Bibbiena, ha riabbracciato la società da cui è partito, i suoi dirigenti e gli allenatori, dando il nome alla scuola calcio.

Una giornata di festa organizzata dalla società in cui ha voluto salutare i bambini ed i ragazzi di tutte le annate, portando il suo sorriso e la sua umiltà, e buoni consigli per il futuro con una promessa: “Sarò spesso a Bibbiena”.

La società rosso-blu lo ha accolto con uno striscione in cui Emanuele indossa la maglia azzurra e la scritta “Scuola Calcio Emanuele Giaccherini”.

Ai microfoni ha confermato la sua volontà di stare accanto alla sua famiglia e soprattutto di donare il suo tempo a questa società che lo ha sempre sostenuto anche nei momenti più duri della sua carriera.

Emanuele ha parlato di riconoscenza verso coloro che non lo hanno preparato da giovane al grande salto in serie A e nella nazionale dopo una gavetta molto lunga.

Giaccherini ha portato la sua testimonianza alle famiglie e ai tanti bambini presenti dicendo loro di impegnarsi ma soprattutto di divertirsi.

Ha ricordato il suo mitico gol ai Diavoli Rossi negli Europei del 2016 dicendo che quel gol capolavoro è la metafora della sua carriera e noi pensiamo anche della sua vita da giocatore che si è sempre contraddistinto per generosità e impegno.

Gli stessi che lo ha portato ieri tra i suoi conterranei per ripartire all’insegna dei giovani.

Erano presenti all’Open day della scuola calcio che da ieri porta il nome di Giaccherini il Sindaco Filippo Vagnoli – che ha voluto ringraziare il campione e la società pe questa ripartenza all’insegna dello sport e dell’amicizia – l’Assessora allo Sport Francesca Nassini, il tecnico Luciano Ristori, il Presidente Mario Rosadini, ma anche il direttore del Perugia Calcio Mauro Lucarini che ha assunto da poco anche  il ruolo di vice presidente con delega al progetto Football Academy e alla scuola calcio del Club biancorosso.

Francesca Nassini Assessora allo sport ha commentato: “Una grande soddisfazione per tutti noi e un grande momento per lo sport di Bibbiena. Dopo la vittoria del Tennis, oggi la ripartenza della scuola calcio con questo grande volto e grande cuore di Giaccherini. L’impegno dell’amministrazione per lo sport continuerà ad essere massimo, credendo nei valori che porta nella comunità. Oggi ne abbiamo tanto bisogno”.

 

Ultimi Articoli

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...

Al via il progetto rivolto ai giovani inoccupati e promosso dall’Unione dei Comuni del Casentino

Tante le azioni messe in campo per i giovani L’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha dato il via al progetto con cui ha vinto...