Giornata del lutto nazionale, l’appello del sindaco Vagnoli

Questa mattina alle 12.00 il Sindaco Filippo Vagnoli era in piedi sulla scalinata di ferro che porta alla sede provvisoria del Comune di Bibbiena con lo sguardo rivolto alla bandiera italiana listata a lutto.

In questo modo il primo cittadino ha voluto onorare i morti che questa pandemia sta facendo in Italia e nel mondo intero.

In tutti i comuni italiani oggi è giorno di cordoglio. Il sindaco Vagnoli più che il silenzio – che in questi giorni è condizione “normale” nelle nostre strade e nei paesi – ha chiesto un gesto diverso: una canzone, un applauso, una preghiera ad alta voce.

A rispondere sono stati tanti cittadini e a Bibbiena il silenzio dell’isolamento ha lasciato spazio alla musica di un dolore che ha parlato di vicinanza, solidarietà ed amore oltre che speranza per un domani diverso.

Vagnoli ha poi rinnovato l’appello a rimanere a casa e a “fare la propria parte in questo periodo in cui chi sta a casa risulta essere parte integrante di questa corsa contro la diffusione, di aiuto per i medici e per le persone più deboli”.

Ultimi Articoli

“Un libro in più, un rifiuto in meno”: un progetto di Prospettiva Casentino

Il 25 febbraio parte l’iniziativa che trae ispirazione dal librario di Polla Il prossimo 25 di febbraio e fino al 25 maggio, 784 bambine e...

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...

Giornata della Memoria: due storie casentinesi

Un evento per NON DIMENTICARE: domenica 29 gennaio 2023 alle ore 16 a Poppi, in piazza Risorgimento, sarà celebrata la Giornata della Memoria con...