Gli Sbandieratori di Bibbiena e la ripresa delle attività

Dopo due anni di pandemia l’Associazione Sbandieratori e Musici città di Bibbiena vuole tornare a fare cultura, a divertire a segnare il tempo dl futuro.

Molte sono le novità che il Presidente Giampiero Polverini ha voluto condividere con l’amministrazione nella persona del Sindaco Filippo Vagnoli.

Innanzitutto è stata riaperta la scuola di bandiera a proposito della quale Polverini commenta: “Invito i genitori a far provare almeno una volta ai bambini questa esperienza. Si tratta di un’arte antichissima che noi teniamo in vita e che ha bisogno di amore e dedizione. So bene che dopo quello che abbiamo passato non è facile ricominciare. Ma credo che lo sforzo valga tutto. I piccoli sbandieratori in erba poi verranno piano piano inseriti nel nostro gruppo e potranno con orgoglio essere coloro che porteranno questa arte nel futuro”.

L’altra novità è l’organizzazione di Bandiere Sotto le Stelle che quest’anno compie ben undici anni. Il Presidente commenta: “La data individuata per il 2022 è il 23 luglio. Per far capire quanto Bibbiena si sia distinta in questa tradizione, vi dico che i gruppi più importanti d’Italia e non solo, ci tengono tantissimo ad essere presenti nella nostra città Questo fa piacere e ci dice quanta strada abbiamo fatto in questi 40 anni di vita come associazione e quanto impegno è stato messo in ogni nostra iniziativa. Anche quest’anno porteremo a Bibbiena tanto spettacolo, tra bandiere, giocoleria e teatro di piazza”.

Il 2 aprile prossimo verrà inoltre rinnovato il consiglio dell’associazione. A questo proposito Polverini non ha dubbi: “L’obiettivo è quello di rinnovare nel senso di ringiovanire il più possibile questa realtà. Quello che ci preme è affidare al futuro quello che abbiamo creato e curato fino ad oggi e per farlo, ne siamo certi, sono necessarie nuove energie”.

Il Sindaco Filippo Vagnoli, nell’accogliere a Palazzo Niccolini alcuni rappresentanti dell’associazione commenta: “Gli Sbandieratori rappresentano un’anima importante del nostro territorio. In 40 anni di vita questa realtà ha costruito con orgoglio la propria identità e quella di Bibbiena in Casentino, tenendo viva una tradizione del passato, facendola rivivere con gioia nel presente e affidandola con determinazione al futuro. Non credo ci possano essere tanti esempi così luminosi di cura nei confronti del proprio passato. Questo ha portato dei benefici importanti per tutti anche in termini turistici se pensiamo che Bibbiena dell’arte del maneggiar l’insegna è perfettamente inserita in circuiti nazionali ed internazionali che portano sul nostro territorio tante persone. Mi auguro di tornare in piazza grazie alle bandiere. Tornare in piazza con forza e coraggio e in questo momento ne abbiamo davvero bisogno per dire che ci siamo e che vogliamo un mondo senza guerra. Questa Estate riprendiamo a vivere e lo faremo sotto il volo delle bandiere”.

Una curiosità che il Presidente ha voluto condividere con il Sindaco è legata alla ripresa della stagione estiva in Casentino: gli Sbandieratori sono stati contattati dalla Finlandia e dagli Stati Uniti per due matrimoni.

Per coloro che fossero interessati alla scuola di bandiera ecco un contatto utile: Roberto 339-3066274

Ultimi Articoli

Pratovecchio, “Buono, pulito e giusto”: verso nuove alleanze?

Le realtà del Casentino si avviano verso un nuovo modo di collaborazione che unifichi le progettualità allo scopo di creare sempre più sinergie all’interno...

Un nuovo percorso al Museo Archeologico del Casentino

Domenica 3 luglio alle ore 17 si inaugurerà a Bibbiena un percorso culturale di grande valore per il Museo Archeologico del Casentino. Si tratta...

Imagine Camp, il campo da basket di Santa Maria inaugurato tra emozione e progetti futuri

Domenica 26 giugno è stato inaugurato l’Immagine Camp di Santa Maria, l’undicesima area dedicata ai giovani. Grazie all’interessamento del Rotary Club Casentino l’intera area è...