Domenica 9 Giugno, in Casentino, al Castello di Poppi (AR), si è svolta, in occasione del 730° anniversario della Battaglia di Campaldino (1289 – 2019), “La Giornata della Battaglia di Campaldino”. Gli organizzatori Simona Cipriani e Riccardo Starnotti (Casentino La Valle dell’Anima e Associazione Culturale Amici di Dante in Casentino) sono entusiasti e felicissimi dell’ottima riuscita dell’iniziativa.
“Dopo ben 30 anni, dal 1989, anno del 700 anniversario dalla famosa battaglia di Campaldino, siamo riusciti ad organizzare l’evento” – dichiara Simona Cipriani – “le difficoltà sono state tante, ma il primo seme siamo riusciti a metterlo!! Eventi come questi servono, prima di tutto, per far conoscere ai più giovani la storia e la cultura del nostra territorio, poi per far sì che il nostro Patrimonio Culturale possa diventare una risorsa economica soprattutto per le generazioni future. Il nostro obiettivo è quello che tale evento diventi una data fissa per gli anni a venire!!”.
La giornata è stata ricca: dal Convegno “La Battaglia di Campaldino” e “Il Cammino di Dante in Casentino” (relatori Riccardo Acciai, Silvia Vezzosi, Simona Cipriani, Riccardo Starnotti ed Eugenio Giani, moderati da Sabrina Busato), all’Evento “La Battaglia di Campaldino tra Guelfi e Ghibellini”. Lo Spettacolo Medievale ha avuto come attori: gli Arcieri del Palagio Fiorentino di Stia, il Gruppo Sportivo ASD “Il Fortilizio” Associazione Nazionale della Polizia di Stato sezione di Arezzo, la Compagnia Arcieri “Torre Mediana d’Occidente” di Lastra a Signa, l’Associazione Amici dell’Asino, Giovanni Terreni (il Dante di San Gimignano), gli Sbandieratori della Città di Firenze, Gherardo Brami con i suoi falchi ed aquile e Riccardo Starnotti con la declamazione di parte del V Canto del “Purgatorio”.
Il pubblico, per la maggior parte costituito da persone provenienti da zone fuori del Casentino, con la partecipazione di molti bambini e giovani, ha assistito a momenti di “magica emozione”: dal sentire la declamazione dei canti su richiesta, allo sventolio delle bandiere con il giglio fiorentino, al volo del falco e delle aquile!!
Nella disfida tra Guelfi e Ghibellini, dove gli arcieri hanno gareggiato riproponendo un gioco medievale, la vittoria è andata ai Guelfi.
“La Giornata della Battaglia di Campaldino” si è conclusa con la cena conviviale presso il Ristorante Il Casentino.

Comunicato stampa
Associazione Culturale Amici di Dante in Casentino
Poppi, 10 giugno 2019