I 10 piccoli borghi di Bibbiena: investiti 2,5 milioni in 4 anni

“Credo che dobbiamo iniziare a cambiare il nostro modo di raccontare le aree interne, rifiutando il paradigma che vuole questi territori ambiti che devono essere quasi assistiti perché ce lo impone la buona educazione. Dobbiamo iniziare a raccontare piuttosto che le aree interne significano grandi opportunità, luoghi pro attivi, in cui il benessere si costruisce giorno dopo giorno attraverso azioni rivolte alle comunità, luoghi che si fanno portatori di valori e interessi molto alti, piccole fucine di progetti di integrazione e di formazione che rappresentano un modello anche per i centri più grandi. Per questo come amministrazione, abbiamo deciso di riportare, per così dire, al centro questi piccoli borghi investendo su di loro risorse e credendo nel loro sviluppo”.

Con queste parole il Sindaco Filippo Vagnoli parla degli investimenti che come amministrazione sono stati attivati a favore dei piccoli borghi del comune di Bibbiena ovvero Marciano, Serravalle, Partina, Terrossola, Freggina, Campi e Banzena. Altri interventi di recupero sono stati fatti anche su Poggiolo, Pian del Ponte e Farneta.

Si tratta di 2 milioni e 500 mila euro in quattro anni di mandato e in progetti diversi che hanno avuto lo scopo di rivitalizzare questi luoghi.

Nel borgo di Serravalle è stata restituita a nuova vita la piazza del paese e recuperata la parte del paese che era stata interessata da una frana.

A Marciano è stato restaurato il viale accesso, a Freggina sono in corso i lavori per la nuova area verde attrezzata anche per i turisti. A Partina è stato restaurato il lastricato dell’antico centro storico, mentre a Campi è stato recentemente inaugurato il restauro del nuovo ostello per i pellegrini della via Romea Germanica e della via di Francesco. A Terrossola stanno ripartendo i lavori per la sistemazione della viabilità di accesso al paese e di recente è stata inaugurata il nuovo campetto da basket nell’area verde. Infine ma non per ultimo l’impegno per la viabilità di Banzena. In questo contesto di valorizzazione dei borghi è inserita anche la ciclopista dell’Archiano da Partina fino a Camaldoli.

 Il Sindaco conclude: “Ringrazio l’ufficio lavori pubblici e tutti gli uffici del comune che in uno sforzo collettivo si sono resi disponibili, di volta in volta, a portare avanti le progettualità che abbiamo sollecitato come amministratori nell’interesse delle piccole comunità e delle giovani generazioni. Ringrazio anche la mia squadra poiché hanno avuto la sensibilità di accogliere e portare avanti insieme una visione così netta su obiettivi condivisi e sentiti come prioritari per il futuro del nostro territorio. Non si tratta di fare un distinguo tra centro e periferia ma di agire coerentemente avendo bene in mente una visione che si basa sulla reciprocità e non sulla subalternità”.

Ultimi Articoli

Statale 71: lavori, semafori e disagi per i pendolari

Lavori alla Gravenna: “La Regione a inizio anno aveva assicurato che non ci sarebbe stato nessun altro semaforo prima della conclusione dei lavori sul...

Al teatro Dovizi va in scena “STAGIONI”, saggio della Scuola di Teatro NATA

Sul palco del Teatro Dovizi di Bibbiena va in scena il saggio/spettacolo del gruppo della Scuola di Teatro Nata diretto da Alessandra Aricò, regista...

Una mobilitazione solidale per donare un nuovo mezzo alla Misericordia di Bibbiena

Il progetto, dal titolo “Muoversi & Non Solo”, è promosso dalla Eventi Sociali per sviluppare servizi sociosanitari. Il coinvolgimento delle aziende e degli imprenditori...