I ragazzi del “Bernardo Dovizi” organizzano un flash mob per il futuro del pianeta

Il Casentino non poteva mancare all’appello del grande venerdì per il futuro a cui hanno partecipato le piazze di tutto il mondo. Questo è accaduto grazie alla sensibilità della Dirigente dell’Istituto Bernardo Dovizi di Bibbiena, la Professoressa Alessandra Mucci, che ha appoggiato e ha partecipato attivamente a fianco dei docenti e dei ragazzi ad un flash mob sul clima e sui cambiamenti climatici che si è tenuto nel piazzale antistante la scuola questa mattina intorno alle 10.00.

Ragazzi e docenti vestiti di verde hanno cantato e poi si sono trovati in silenzio totale ad ascoltare il discorso di Greta sul clima, si sono emozionati davanti alle parole della loro coetanea che sta spostando l’attenzione planetaria su questo nostro bellissimo pianeta sofferente a causa delle nostre azioni.

L’immagine è quella di una scuola che, coralmente, ha vissuto un momento di forte emozione e di grande impegno civico. La stessa Dirigente ha commentato commossa: “Ogni azione, ogni momento che serve ai ragazzi a comprendere sulla propria pelle cosa significa vivere in modo consapevole il proprio tempo, che induce ad avere un pensiero riflessivo, e ad agire in modo pacifico per il bene di tutti, ritengo sia un momento educativo altissimo che va sostenuto ed incoraggiato. I ragazzi rispondono con entusiasmo a tutto questo, perché si sentono protagonisti e noi, parimenti, loro docenti in senso più vero, ovvero supporti in un percorso di crescita autentico”.

Erano presenti per l’amministrazione l’Assessore Francesca Nassini e il Sindaco Filippo Vagnoli. Francesca Nassini, che collabora in questa legislatura con le scuole per le materie di competenza ha commentato: “Emozione. Questa parola racchiude tutto. Racchiude uno stato d’animo, nel vedere questi ragazzi impegnati a farsi carico di un pezzo del loro futuro; emozione, per assistere ad un momento semplice, ma pieno di significato, in cui la scuola si fa portatrice di messaggi e di insegnamenti anche al di là della cattedra e dei banchi; emozione per aver sentito le parole e la gioia di chi davvero vuole prendersi cura del nostro presente. A breve attiveremo con le scuole un progetto che ricalca quello nazionale degli Angeli del bello. Dopo questa mattina, sono certa, che potrò contare su persone che hanno già compreso l’importanza di azioni che ci coinvolgono come cittadini e non più come singoli individui. Grazie alla Dirigente e a tutti gli insegnanti che si sono resi protagonisti di questo piccolo grande momento”. Filippo Vagnoli ha commentato: “Riportare al centro la nostra comunità, il nostro vivere come cittadini, la cosa pubblica nel senso più alto del termine, è uno degli obiettivi che mi sono prefissato. Credo che i giovani, ancora una volta, ci hanno dimostrato di esserne capaci. Grazie a tutti per il vostro impegno che so, non finirà qui”. 

Comunicato stampa