Il Lions Club impegnato con una raccolta fondi per l’emergenza sanitaria e sociale

Lions Club International da 103 anni l’organizzazione di club di servizio più grande al mondo

Nel 1917 Melvin Jones, un uomo d’affari trentottenne di Chicago, disse ai soci del proprio business club locale che avrebbero dovuto guardare oltre i problemi legati al lavoro e dedicarsi al miglioramento della comunità e del mondo. Dopo aver contattato gruppi simili negli Stati Uniti fu tenuto un incontro organizzativo il 7 giugno 1917, a Chicago (USA).

Il nuovo gruppo prese il nome di uno dei gruppi invitati, la “Association of Lions Clubs”. Nell’ottobre dello stesso anno si tenne una convention nazionale a Dallas (USA) nel corso della quale vennero approvati lo statuto, il regolamento, gli scopi e il codice etico.

Nell’arco di tre anni i Lions divennero un’organizzazione internazionale e da allora, hanno ottenuto i più alti riconoscimenti per la loro integrità e trasparenza. I  46.000 club con oltre 1,5 milioni di soci rendono i Lions l’organizzazione di club di servizio più grande del mondo. Sono anche tra le organizzazioni più efficienti, e i soci si prodigano in tutto ciò che è necessario per le proprie comunità locali.

I Lions sono impegnati in progetti comunitari in oltre 220 paesi e aree geografiche. Le aree di intervento sono suddivise in dipartimenti: IL DIPARTIMENTO è il contesto nel quale le competenze professionali dei Soci dei Club rappresentano la principale risorsa della organizzazione dei Lions Club ed è una struttura di servizio distrettuale progettata e proposta per meglio coordinare e valorizzare i services umanitari delle cinque aree: SALUTE – SCUOLA E CULTURA – AMBIENTE – GIOVANI e ATTIVITA’ SPORTIVE – COMUNITA’ 

Ed è nel contesto dei Dipartimenti Ambiente e Comunità che si è attivato il SERVICE EMERGENZA CORONAVIRUS tramite una raccolta fondi il cui ammontare andrà a soddisfare:

Una EMERGENZA SANITARIA mediante l’acquisto di un Ventilatore Polmonare, costo 9.000 euro, per il Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Donato di Arezzo, unico Centro-Covid19 della Provincia.

Una EMERGENZA SOCIALE attraverso l’acquisto di Generi Alimentari per € 28.000 (corrispondenti a circa 10 tonnellate) grazie alla collaborazione con il Banco Alimentare della Toscana, da destinare ad Enti Caritatevoli della Provincia.

Grande soddisfazione e grande risultato che è stato raggiunto con l’impegno della VII CIRCOSCRIZIONE LIONS che di fatto comprende Arezzo e la sua Provincia.

Questi i CLUB attivi in Provincia : LC Arezzo Chimera – LC Arezzo Host – LC Arezzo Mecenate – LC Arezzo Nord Est – LC Casentino – LC Cortona Corito Clanis – Lions Club Cortona Host – LC Lucignano e Val d’Esse – LC Sansepolcro – LC Valdarno Host – LC Valdarno Masaccio.

L’emergenza non è ancora finita  pertanto la raccolta fondi prosegue ancora.

Chiunque può contribuire con una donazione sul conto corrente aperto sulla Banca Popolare di Cortona – Agenzia di Cortona – Via Guelfa ,4.

IBAN:
IT62P 05496 25400 000019010271
CAUSALE:
Donazione Emergenza Coronavirus