Il Presidente Mattarella sarà in Casentino per “Il Codice di Camaldoli”

Nel luglio del 1943, precisamente dal 18 al 24 luglio, un gruppo di intellettuali di fede cattolica si riunì a Camaldoli per elaborare un documento programmatico denominato poi “Codice di Camaldoli”. Il documento trattava tutti i temi della vita sociale: dalla famiglia al lavoro, dall’attività economica al rapporto cittadino-stato e aveva lo scopo di fornire alle forze sociali cattoliche una sorta di linea guida che ne orientasse l’azione nell’Italia liberata. A Camaldoli si riunirono circa 30 esperti in tutti i rami delle scienze sociali: economisti, giuristi, sociologi, tecnici e dirigenti vari. Il documento che ne scaturì fu di ispirazione alla Democrazia Cristiana che in quel momento, dopo la seconda guerra mondiale, si stava formando e avrebbe guidato il paese per diverse legislature. Oggi, a 80 anni da quel luglio, con la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, si celebra l’evento con un importante convegno presso il Monastero di Camaldoli che si terrà dal 21 al 23 luglio: “Il Codice di Camaldoli – Tra mito e storia una vicenda ricolma di futuro a ottant’anni dal convegno del luglio 1943”.

Questo il programma del convegno:

VENERDÌ 21 LUGLIO
Ore 15:30 – Accoglienza dei partecipanti
I SESSIONE
Il Codice di Camaldoli e il cattolicesimo italiano del Novecento

Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Presiede: S.E. Mons. Andrea Migliavacca, Vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro
Ore 16:00 – Apertura del convegno – indirizzi di saluto
Ore 16:15 – Prolusione
                   Vocazione di cristiani e coscienza di cittadini: i cattolici e l’Italia
                   Card. Matteo Zuppi, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana
Orte 16:45 – Relazione introduttiva
                    Luglio 1943: tra memoria, storia e storiografia
                    Tiziano Torresi, Università degli Studi di Roma Tre
Ore 17:30 – Inaugurazione della mostra fotografica

SABATO 22 LUGLIO
II SESSSIONE
Il contesto storico, le fonti, le personalità
Presiede: Ugo De Siervo, Presidente emerito della Corte Costituzionale
Ore 9:00 – L’ispirazione e gli antefatti del Codice
                 Alberto Guasco, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea – CNR                                         Il ruolo dei teologi                                                                                                                Angelo Maffeis, Università Cattolica del Sacro Cuore                                                            – Presidente dell’Istituto  Paolo VI
                 Dal Codice alla Costituzione
                 Marta Cartabia, Università Bocconi
                 La redazione, l’eredità, il mito del Codice
                 Alessandro Angelo Persico, Università Cattolica del Sacro Cuore
III SESSIONE
I temi del Codice: dalla Costituzione alla storia repubblicana, un orientamento per l’impegno dei cattolici nella politica e nella società
Presiede: Nicola Antonetti, Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo
Ore 15:00 – Lo Stato
                   Francesco Bonini, Università LUMSA
                   La famiglia
                   Marialuisa Lucia Sergio, Universtità degli Studi Roma Tre
                   L’educazione
                   Daria Gabusi, Università “Giustino Fortunato” di Benevento

DOMENICA 23 LUGLIO
IV SESSIONE
I temi del Codice: dalla Costituzione alla storia repubblicana, un orientamento per l’impegno dei cattolici nella politica e nella società
Presiede: Marta Margotti, Università degli Studi di Torino – Presidente dell’Isacem
Ore 9:00 – Il lavoro
                 Sebastiano Nerozzi, Università Cattolica del Sacro Cuore
                 L’economia
                 Enrica Chiappero Martinetti, Università degli Studi di Pavia
                 La vita internazionale
                 Paolo Acanfora, Università degli Studi di Roma La Sapienza
Ore 11:30 – Celebrazione eucaristica
Discussants del convegno: Raffaella Perin, Giovanni Mario Ceci, Guido Panvini

Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Sposato con Veronica, babbo di Umberto, direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista”, "padelista" e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Open day per la Scuola di musica della Filarmonica Bibbienese

BIBBIENA (AR) - La Filarmonica Bibbienese “Sereni”, nell’ambito delle numerose iniziative previste per il 2024, apre le porte della propria sede per una giornata...

Festival del Libro, un’altra settimana da non perdere con Mortina e Chico

Katia di Mondadori Pointdi Poppi, partner organizzativo del Festival: “I ragazzi amano i libri cartacei. Le tematiche più scelte? Bullismo, costruzione della propria identità,...

Atletica Casentino sugli scudi ai Campionati Nazionali di corsa campestre AICS

Di Maurizio Maggi Resterà nella storia dell’Atletica Casentino Poppi questo 25 febbraio 2024 Nella splendida cornice dell’Aereoporto Militare di Frosinone si sono svolti i CAMPIONATI NAZIONALI...