Il regista di “Abbraccialo per me” al Cinema Italia di Soci

ABBRACCIALO PER ME: AL CINEMA ITALIA DI SOCI IL 25 di OTTOBRE ALLA PRESENZA DEL REGISTA SINDONI E DELL’ATTORE MOISE’ CURIA

Il Centro Creativo Casentino – in collaborazione con il Rotary Club e il Comune di Bibbiena – promuove una serata dedicata alla disabilità in cui sarà possibile ritrovarsi nella differenza attraverso la visione di un film capolavoro come “Abbraccialo per me” di Vittorio Sindoni, un grande e coraggioso regista che dopo tanto cinema ( ricordiamo che ha diretto anche Sofia Loren), ha dato tanto anche alla tv.

L’evento si terrà Venerdì 25 Ottobre alle ore 21.00 presso il Cinema Italia di Soci.

Il ricavato della serata sarà devoluto alla struttura del comune di Bibbiena  “L’isola che non c’è” della Cooperativa Koinè che ospita ragazzi e ragazze con diverse abilità ed è diretto dalla Dottoressa Elisabetta Pesci.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Filippo Vagnoli e della Presidentessa del C3 Annalisa Baracchi, la professoressa Alberta Piroci dialogherà con il Regista e suo caro amico Vittorio Sindoni e gli attori Giulia Bertini e Moisè Curia che tutti ricorderanno nel telefilm “Braccialetti rossi”.

Dopo la visione del film – che rimane un capolavoro unico poichè riesce a trasportarci in modo realistico all’interno di una problematica viva del nostro presente – si alterneranno sul palco, per un confronto col pubblico, Don Gianni Marmorini che di recente ha scritto “Isacco il figlio imperfetto”. Elisabetta Pesci psicoterapeuta e direttore del centro diurno del Comune di Bibbiena e Piero Lapini Direttore di Agazzi.

Vittorio Sindoni, in una delle sue tante interviste, ha ribadito la necessità di liberarsi dalla “dittatura italiana della commedia”,  e con questo film si getta sul tema della disabilità che sceglie di chiamare “intellettiva” e non “mentale” perché «mentale fa rima con criminale», promuovendo nel contempo il progetto del Teatro Patologico di Dario D’Ambrosi che all’interno del film si ritaglia uno spazio significativo nel finale.

Comunicato stampa