Il sapere delle mani: i libri di artista dei bambini in una mostra all’atelier di Sara Lovari

ASSOCIAZIONE PROSPETTIVA CASENTINO

Alcune opere del progetto Libri d’Artista che abbiamo voluto portare negli istituti comprensivi del Casentino, saranno esposte in una piccola mostra questo fine settimana, dal 2 al 4 giugno, presso l’atelier dell’artista – e in questo caso tutor e maestra – Sara Lovari.

Cartone, carta, stoffe, bottoni, cartoline, nastri, juta, foto e tante altre cose sono stati gli oggetti attraverso i quali Sara ha fatto costruire ad ogni bambino un libro personale ed unico.

I ragazzi non solo hanno scritto e disegnato, ma hanno anche trovato confidenza con la manualità usando materiali diversi per creare qualcosa che li descriva, incollando stoffe, adesivi, nastri e cose diverse per forma e materiale.
Il Libro visto non solo come mezzo di conoscenza ma come mezzo dell’essere creativi, non più solo un oggetto lontano e già finito, ma come una scatola che contiene forme di espressione.

Sara Lovari che ha seguito per l’associazione il progetto commenta: “Il Progetto Libro d’artista nasce dagli autori dei primi del Novecento che crearono una nuova corrente. Il libro d’artista voleva rendere accessibile l’arte a tutti e così i nostri piccoli artisti si sono cimentati nella creazione di vere e proprie opere d’arte. Non libri da leggere ma da sfogliare, aprire e vivere che, grazie a Prospettiva Casentino che ha reso questo progetto possibile ed alle aziende del nostro territorio che hanno fornito i materiali, raccontano attraverso la materia stessa quanto siamo ricchi di capacità e unicità. Un lavoro non solo di collage ma di terza dimensione così da diventare sculture. I ragazzi si sono liberamente espressi attraverso panno casentino, carte Kartos, colla spaghi nastri foto, scatole Scart Group e colori.
Quello che è emerso è stato un bisogno di creatività e condivisione, si sono dimostrati capaci, creativi e generosi con gli i compagni. Per me una grossa soddisfazione vedere i bellissimi lavori ultimati”.

Per l’Istituto Comprensivo di Poppi, uno tra quelli coinvolti e dal quale verranno presi temporaneamente le opere per la piccola mostra di restituzione, la proposta di Prospettiva è stata inserita all’interno del Progetto Biblioteca e ha coinvolto alcune classi della scuola secondaria di primo grado di Poppi.

La dirigente Rita Giancotti commenta: “Lo scopo era avvicinare in modo alternativo alla lettura ed alla visione non classica del libro. Interessante l’iniziativa per lo stretto legame con l’imprenditoria territoriale, nella realtà di Prospettiva Casentino, attraverso la quale i ragazzi hanno preso coscienza e conoscenza indirettamente delle potenzialità, anche occupazionali del territorio casentinese.
Attraverso l’utilizzo di materiali forniti c’è stato l’invito alla lettura, all’orientamento professionale, alla sostenibilità ed al riciclo (educazione ambientale) .
Un modo alternativo di fare Scuola divertendosi”.

Questo bellissimo percorso rientra in un più ampio progetto di promozione della manualità attraverso il quale gli imprenditori hanno agito in più direzioni: il gioiello nelle classi dell’Alto Casentino con Freschi&Vangelisti, la creatività legata alla moda con il logo dell’Istituto di Soci e la realizzazione delle magliette con il sostegno di Miniconf.

Ultimi Articoli

Festival del Libro, un’altra settimana da non perdere con Mortina e Chico

Katia di Mondadori Pointdi Poppi, partner organizzativo del Festival: “I ragazzi amano i libri cartacei. Le tematiche più scelte? Bullismo, costruzione della propria identità,...

Atletica Casentino sugli scudi ai Campionati Nazionali di corsa campestre AICS

Di Maurizio Maggi Resterà nella storia dell’Atletica Casentino Poppi questo 25 febbraio 2024 Nella splendida cornice dell’Aereoporto Militare di Frosinone si sono svolti i CAMPIONATI NAZIONALI...

Arriva la nuova patente digitale

Entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App...