Il sindaco Vagnoli scrive una lettera a chi è in quarantena

Ciao, come stai? Apro questa lettera come veniva fatto secoli fa per scrivere ad un amico importante per dire: “Se tu stai bene, fai stare bene anche me”.

Con queste parole il Sindaco Filippo Vagnoli ha iniziato una lettera che ha inviato a tutte le persone in quarantena del Comune di Bibbiena per sostenerle in questo momento di difficoltà. I positivi al Coronavirus nel Comune di Bibbiena sono attualmente 70, mentre le quarantene oltre 150. Il Sindaco con questa lettera vuole dare coraggio alle persone, ricordando loro che gli amministratori sono a disposizione per ogni problema.

Ecco il resto della lettera che questa mattina è stata spedita per mail a tutte queste persone.

Una domanda che ha un valore ancora più grande, visto che a riceverla sei proprio tu, che stai combattendo una battaglia. Il suo benessere non è solo una questione privata e mi interessa come Sindaco, ma anche come cittadino.

Il coronavirus è un’emergenza che riguarda tutti ed è così che ci dobbiamo sentire, coinvolti, perché solo insieme potremmo venirne fuori. Stiamo vivendo il momento più delicato e per noi anche il più duro dell’epidemia e dobbiamo “tenerci stretti” anche come comunità.

Per farlo abbiamo bisogno di reciproca comprensione, visto che non sempre i servizi che abbiamo a disposizione riescono a darci risposte nei tempi che vorremmo, ma, come dicevo, siamo dentro un vortice e anche le autorità sanitarie stanno facendo il massimo, come tutti noi.

Ti scrivo per dirti che ti sono vicino, che puoi contare su di me e sui servizi che l’amministrazione ha attivato dall’inizio della pandemia. Puoi chiamarci qui 0575-530634 (tutti giorni la mattina), o scriverci qui sindaco@comunedibibbiena.gov.it per esporci i tuoi dubbi e/o necessità; noi, da parte nostra, cercheremo in breve tempo di darti delle risposte e aiutarti a risolvere le problematiche legate alla tua quarantena.

Ma ci siamo anche per molto di più.

Questo momento così difficile e per molti aspetti confuso, forse avrà un aspetto positivo proprio dal punto di vista dei legami. Non possiamo infatti fare da soli, ognuno di noi avrà bisogno degli altri per superare tutto questo. Ce la faremo. A portarci fuori da questo tunnel sarà propria la solidarietà che sapremo mettere in campo gli uni per gli altri. Tienimi aggiornato sui tuoi progressi che sono anche i miei”.

Comunicato stampa Comune di Bibbiena