Il Tennis Bibbiena riporta a casa la scuola tennis e punta al futuro

L’amministrazione ha investito nella struttura 660 mila euro

Il Tennis Bibbiena quest’anno punta su se stesso, sulle proprie forze e sul futuro, riportando in casa, all’interno dell’associazione, la scuola tennis e l’agonistica che, fino anno scorso, era stata affidata alla Arezzo Tennis School.

Il Presidente dell’Associazione Tennis Bibbiena Emanuele Zoccola commenta: “La decisione e la svolta sono un atto di coraggio e di crescita per la nostra realtà. Siamo riusciti a riportare a Bibbiena Claudio Grassi, che non ha bisogno di presentazione, e che avrà il compito di traghettarci con le sue competenze verso il futuro. Accanto a lui abbiamo integrato la scuola tennis con i maestri Michelangelo Endrizzi da Trento, Riccardo Cecchi, Tiziano Lunghi e Cristina Cipriani. Crediamo di preparare in questo modo al futuro, le nostre giovani generazioni di tennis. Ci crediamo e siamo certi che con questo nuovo gruppo possiamo fare grandi cose”.

Il dirigente Andrea Lombardi commenta: “L’obiettivo del nuovo consiglio direttivo è stato quello di dare una scuola con tecnici assolutamente competenti fino all’agonismo, e quindi formare ragazzi che, a partire dai primi anni fino all’età matura, possano competere in ambiti nazionali, ma anche internazionali. Il nostro grande obiettivo è proprio questo”.

Claudio Grassi l’ambidestro creativo del tennis italiano è il nuovo direttore della scuola Tennis di Bibbiena. Il suo lungo percorso in questo sport, lo ha visto trionfare in due Challenger, arrivando 126 del mondo. Dopo l’incarico e il ritorno a Bibbiena commenta: “Sono fiero di essere tornato qui a Bibbiena, la conosco da molti anni e conosco la serietà e la voglia di esserci di tutto la società a partire dal Presidente che ha creduto in me. L’obiettivo che mi pongo è quello di far vivere ai ragazzi locali una ventata di novità, formarli in modo adeguato e portarli in tornei più importanti e non solo in regione ma anche fuori dall’Italia”.

Francesca Nassini Assessore allo Sport commenta: “La scuola tennis torna a Bibbiena, gestita da maestri che hanno raggiunto livelli elevatissimi in questo sport e sono molto seri e determinati. Questo significa credere nei giovani e nel futuro. E in qualunque sport questo è fondamentale. Siamo fieri ed orgogliosi di tutto questo. Come amministratori siamo anche contenti di aver investito e stare investendo tanto sulla struttura. Struttura e personale qualificato sono presupposti essenziali per arrivare in alto. Complimenti a tutta la società”.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Complimenti al Tennis Bibbiena, una bella ripartenza all’insegna dei giovani. Come amministrazione abbiamo investito molto sul tennis a livello di struttura: prima in collaborazione con l’associazione stessa con il rifacimento dei campi interni e l’acquisto del pallone esterno e adesso con un corposo lavoro di efficientamento energetico. Le cifre investite sono ugualmente degne di nota, si parla di 60 mila euro per i ampi e il pallone esterno e 600 mila euro per i lavori di efficientamento”.

Ultimi Articoli

Colacem, a Natale un bonus di 500 euro ai dipendenti

In occasione del Natale, il Gruppo Financo ha deciso di inserire un bonus di 500 euro netti nella busta paga dei propri dipendenti. “Si tratta”...

L’Isis di Bibbiena al top della classifica Eduscopio

OTTIMI RISULTATI NELLA CLASSIFICA DI EDUSCOPIO  “Soddisfatti per come la nostra scuola emerge dall'annuale classifica di Eduscopio. Avere un posto in classifica così alto significa...

Bibbiena, si inaugura Palazzo Niccolini dopo i lavori di messa in sicurezza ed efficientamento

Domenica 4 dicembre alle ore 15 con ritrovo presso Piazza Grande, verrà inaugurato Palazzo Niccolini, la casa comunale, dopo la conclusione del corposo intervento...