La Brigata di Raggiolo ricorda il professor Giovanni Cherubini

La prima pubblicazione sulla storia del borgo casentinese è nata grazie al rapporto con il noto studioso
Cherubini è stato anche convinto frequentatore dell’appuntamento annuale de “I colloqui di Raggiolo”

RAGGIOLO (AR) – La Brigata di Raggiolo ricorda con gratitudine il professor Giovanni Cherubini, scomparso a 85 anni. Il celebre studioso di storia medievale dell’Università di Firenze, nativo di Partina, ha avuto una duratura amicizia con il borgo di Raggiolo, con cui ha condiviso progetti e iniziative.
Il primo libro della collana editoriale “Radici” de La Brigata di Raggiolo nacque proprio grazie al rapporto con Cherubini, che assegnò una ricerca a Marco Bicchierai, pubblicata nel 1994 con il titolo “Il castello di Raggiolo e i Conti Guidi”. Cherubini è stato anche un convinto frequentatore de “I Colloqui di Raggiolo”, coordinati dal professor Andrea Barlucchi, che dal 2005 sono un consolidato appuntamento per approfondire temi e ricerche di storia locale. «Raggiolo perde un amico sincero – commenta Paolo Schiatti, presidente de La Brigata di Raggiolo, – che ha contribuito in maniera significativa a far conoscere aspetti inediti della storia del paese e ad aprire scenari di novità, anche in ordine allo sviluppo di nuove attività di promozione e di tutela». La Brigata di Raggiolo saluta Cherubini rammentandone, insieme ai meriti scientifici e accademici, l’affabilità e il tratto umano capaci di relazionarsi con simpatia con la gente semplice di Raggiolo.

 

Ultimi Articoli

D.R.E.Am Italia compie 45 anni di vita

21 milioni di euro da finanziamento europeo portati sui territori in 20 anni di attività sul progetto LIFE insieme a altri partners D.R.E.Am  Italia, l’azienda...

All’Isis Fermi di Bibbiena la “Bottega dell’Arte”: un laboratorio di pittura per studenti con disabilità e una mostra

“Talvolta le magie sono più concrete di quello che si può pensare. La magia è quando alcune persone di buona volontà si mettono insieme...

In arrivo la terza edizione della Natural Bike Casentino (il programma)

Per il Gravel il Casentino è stato inserito nel circuito Gravel Road Tuscany. Valorizzati anche i percorsi delle strade basse tracciati grazie alla nuova...