La giornata degli Etruschi: un evento al Museo Archeologico di Bibbiena

Sabato 27 agosto, in occasione delle celebrazioni per la Giornata degli Etruschi,  il Museo Archeologico di Bibbiena organizza due visite guidate gratuite, una la mattina alle ore 11.00 e una il pomeriggio alle ore 17.30, durante le quali gli operatori accompagneranno i visitatori alla scoperta delle tracce che il popolo etrusco ha lasciato in Casentino, soffermandosi principalmente sul tema dei santuari e della religiosità etrusca, con focus particolari su Socana e il Lago degli Idoli. Le visite saranno il preludio ad un’escursione guidata presso il santuario del Falterona, che invece avrà luogo in autunno, nell’affascinante cornice del foliage offerta dai boschi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Gli appuntamenti di sabato 27 sono gratuiti, avranno la durata di circa un’ora ciascuno e non necessitano di prenotazione. Per maggiori dettagli è possibile contattare il museo allo 0575-956527 o inviando una mail a info@arcamuseocasentino.it

Per iniziativa del Consiglio regionale della Toscana, si celebra la Giornata degli Etruschi il 27 agosto di ogni anno, per ricordare il conferimento del titolo di Granduca della Toscana al Duca di Firenze Cosimo I, avvenuto il 27 agosto 1569 con una bolla papale da parte di Pio V. Quel titolo, nuovo ed insolito in quegli anni, poneva Cosimo I e i suoi successori ad un livello di prestigio che nessun altro principe italiano avrebbe potuto vantare, estendendo ufficialmente il loro governo dalla città di Firenze al territorio che fu degli etruschi.

Tale avvenimento ha di fatto prefigurato l’attuale configurazione della Regione Toscana, e per questo la Giornata degli Etruschi rientra tra le iniziative che il Consiglio regionale promuove, per disposizione di legge, per celebrare ricorrenze e anniversari di particolare importanza per l’identità toscana.

Francesca Nassini Assessore alla Cultura commenta: “Un nuovo evento promosso dal Museo Archeologico che coinvolge tutto il Casentino nelle celebrazioni etrusche. Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto anche in questa stagione dal nostro museo, che ha saputo gestire al meglio la ripresa di tutte le attività. Il Museo sta assumendo sempre di più una funzione centrale nella cultura del nostro territorio e di questo ne andiamo molto fieri”.

 

Ultimi Articoli

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...

Giornata della Memoria: due storie casentinesi

Un evento per NON DIMENTICARE: domenica 29 gennaio 2023 alle ore 16 a Poppi, in piazza Risorgimento, sarà celebrata la Giornata della Memoria con...

“ShepherdSchool”: nasce nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi la scuola per pastori e allevatori.

Pascoli e opportunità professionali con la zootecnia di montagna: dal mese di aprile partirà presso il centro di formazione "Officine Capodarno" (Stia) la "ShepherdSchool"....