La giostra… del Giubileo!

Settimane di fuoco, torna la festa. Arezzo s’infiamma, di nuovo la Giostra. Ebbene sì! Per quest’anno, in onore del “Giubileo della Misericordia” indetto da Papa Francesco I, la città del Saracino ha deciso di coinvolgere il capoluogo nella festività religiosa organizzando un’edizione speciale della Giostra. Sabato 27 agosto, ore 21.00 nella solita, festosa ed elettrizzante, Piazza Grande. A distanza di circa due mesi dall’edizione di giugno, si ripropone dunque il consueto appuntamento aretino che tiene col fiato sospeso tutta la provincia. E, questa volta, lo farà per ben due week-end consecutivi. Infatti la giostra straordinaria non sostituirà quella di settembre, ma la precederà soltanto di pochi giorni. Si prevedono feste, cene e cortei per due settimane di fila. Un non-stop di 14 giorni che colorerà i quartieri cittadini fino a domenica 4 settembre, quando torneranno i giostratori nel classico appuntamento pomeridiano della competizione.Il presidente dell’Istituzione “Giostra del Saracino”, Franco Scortecci, precisa che l’evento si presenta come un’occasione unica. «A quattro giorni dalla 131esima edizione della Giostra – si legge in un comunicato del Presidente – questa Istituzione ha consegnato, insieme al sindaco Alessandro Ghinelli, la lancia d’oro realizzata da Ivan Theimer [la cui mostra rimarrà installata presso la Fortezza Medicea e la Galleria Comunale d’Arte Contemporanea fino al 23 ottobre https://www.casentinopiu.it/il-sogno-di-theimer-riapre-i-battenti-della-fortezza-medicea/]nelle mani di Papa Franceso», mai, specifica ancora, «nella storia di una rievocazione storica un trofeo era stato benedetto dal Santo Padre». La felicità delle figure politiche e istituzionali si fonde con l’eccitazione dei quartieristi, sempre pronti a impegnarsi fino all’ultima lancia… e fino all’ultima cena in piazza! Dopo il successo dei giallo-blu del quartiere di Porta Santo Spirito a inizio estate, i quattro schieramenti sono pronti a darsi di nuovo battaglia e a riaccendere la platea. I bianco-verdi di Porta Sant’Andrea e i rosso-verdi di Porta Crucifera sapranno riscattare la prova di giugno, un po’ sottotono? E i giallo-cremisi di Porta del Foro riusciranno a dare spettacolo come nell’ultima edizione, dove hanno sfiorato la vittoria, sottratta loro soltanto allo spareggio? Lo scopriremo nelle prossime settimane. Primo appuntamento sabato 27 agosto! Intanto le feste sono già iniziate…

 

Ultimi Articoli

Ceccarelli, “Bibbiena città della fotografia” riconoscimento con legge.

“Bibbiena è da anni considerata in Italia come una delle città della fotografia e nei prossimi giorni il Consiglio Regionale attribuirà con legge un...

Al prosciutto del Casentino delle Selve di Vallolmo le “Tre Fette” del Gambero Rosso

POPPI - Non solo la macelleria Fracassi di Rassina, ma anche l’azienda agricola Selve di Vallolmo si aggiudica il riconoscimento “Tre fette” nell’edizione 2023...

Rassina: domenica 18 dicembre “Un pomeriggio con Babbo Natale”

Torna il tradizionale appuntamento per bambini e famiglie, promosso dal “Comitato Amici di Babbo Natale”, con il patrocinio del comune di Castel Focognano in...