La Lappola: troppi immigrati?

“Siamo più volte intervenuti – affermano Manuel Vescovi e Marco Casucci, consiglieri regionali della Lega Nord – sulla delicata questione, in tema d’accoglienza, che coinvolge gli abitanti della minuscola frazione La Lappola, nel comune di Chiusi della Verna. Una situazione davvero assurda – precisano i Consiglieri – considerata la netta sproporzione fra il numero di residenti circa quaranta su venti immigrati che la Prefettura aretina a improvvidamente destinato nella piccola località. Gli abitanti – sottolineano gli esponenti leghisti – sono giustamente allarmati da tutto ciò e quindi abbiamo deciso di organizzare una pacifica forma di protesta, recandoci, assieme a loro, nella mattinata di venerdì 7 ottobre, davanti alla sede della Prefettura di Arezzo, istituzione da cui è partito l’input che imponeva d’ospitare i predetti immigrati.”

Nel frattempo non ci resta che attendere di conoscere l’opinione del primo cittadino del comune di Chiusi della Verna, che, fino a pochi giorni fa, dichiarava che la situazione era sotto-controllo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCasentinese vendeva finte polizze on line
Prossimo articoloPoppi, 200 anni di banda (il ricordo del bicentenario)
Maria Maddalena Bernacchi
Maria Maddalena Bernacchi, nata a Compito, Chiusi della Verna, vive e lavora tra Compito ed Arezzo. Negli ultimi anni dell’istituto magistrale “Vittoria Colonna” di Arezzo ha collaborato al settimanale “La Voce” ed al quotidiano “La Nazione”. Specializzata in fisiopatologia ha insegnato ad Arezzo per quarant’anni. Quale insegnante tutor di storia per il Provveditorato agli Studi di Arezzo ha tenuto corsi di formazione sulla didattica della storia contemporanea pubblicando “Il campo-profughi di Laterina” e “Dal locale al globale, esperienze per l’insegnamento della storia”. Per la nipote ha scritto e pubblicato “Ninne-nanne, filastrocche, proverbi e… Una nonna si racconta”. Collabora con Casentinopiù dal 2010, tenendo, con la figlia Silvia la rubrica “Storia e Territorio”.