La scuola della Campaldino Tennis di Poppi festeggia i cinquant’anni!

A distanza di due anni dai festeggiamenti per il mezzo secolo trascorso dalla fondazione della società, la Campaldino Tennis di Poppi presieduta da Lucio Valeri torna alla ribalta con la sua scuola di tennis – intitolata al compianto Massimo Trisolini – che proprio quest’anno taglia anch’essa il traguardo dei cinquant’anni.
Era infatti l’estate del 1967 quando giunse a Bramasole, in arrivo dallo storico circolo delle Cascine di Firenze e “inviato” dal primo presidente della Campaldino Mario Carlomagno, il maestro Renato Gori, con la missione di insegnare ad un primo gruppo di giovani questa bella, quanto nuova per il Casentino, disciplina sportiva. Fu subito un successo, poi continuato negli anni seguenti fino al sopraggiungere del nostro storico maestro, quel giovane Gino Lucci – anche lui uno dei primi allievi di Renato Gori – che da 41 anni ininterrottamente dirige la scuola che da evento prettamente estivo diventò nel corso degli anni una scuola tennis vera e propria – con tanto di riconoscimento della Federtennis – grazie anche alla installazione delle coperture pressostatiche dei campi di Bramasole che permisero di sfruttare gli impianti per tutto l’anno. Sono centinaia i ragazzi di Poppi e del Casentino che in questi decenni hanno imparato a giocare a tennis, a stare insieme, a fare gruppo: una scuola di tennis ma anche una vera scuola di vita.
E proprio questi valori sono alla base della Festa per i primi 50 anni di attività della Scuola di Tennis della Campaldino, che si terrà domenica 10 dicembre dalle ore 15:30 presso la sede del Circolo, in località Bramasole di Poppi, a due passi dal centro del paese e dallo storico Castello dei Conti Guidi.
Una festa organizzata in collaborazione con l’Accademia Casentinese di Lettere, Arti, Scienze ed Economia e con il patrocinio del Comune di Poppi e di AIDO Casentino, nel corso della quale verranno consegnati premi e attestazioni e saranno ufficialmente inaugurati i nuovi locali sociali, ristrutturati ed ampliati di recente da parte della Campaldino, una delle più longeve associazioni sportive operanti in provincia di Arezzo.

Poppi, 05 dicembre 2017