L’appello di Vagnoli: “No a Bibbiena come ospedale Covid”

Foto di Carlo Gabrielli

Comunicato stampa Comune di Bibbiena

IL SINDACO  RILANCIA LA PROPOSTA DI GHINELLI: “FACCIAMO SUBITO UN OSPEDALE DA CAMPO”.

Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli torna a sostenere la proposta lanciata da Ghinelli qualche mese fa di installare un ospedale da campo per offrire un ristoro al San Donato che in questo momento di presenta in sofferenza per l’aumento dei ricoveri legati al covid19.

Vagnoli commenta: “Quello che ho detto alcuni mesi fa lo ripeto anche adesso, ha ragione Ghinelli, l’ospedale da campo è assolutamente necessario. Spero che la Regione Toscana possa accogliere la sua sollecitazione quanto prima. La questione per noi è fondamentale in quanto da più parti si è paventata la possibilità di far diventare anche Bibbiena Ospedale covid. Io rispondo a questa possibilità con un no assoluto e spiego il motivo. Nel nostro ospedale di vallata abbiamo reparti fondamentali e strategici funzionanti come Medicina e Chirurgia. Se al contrario l’ospedale di vallata diventasse ospedale covid dovremmo chiudere la chirurgia cosa che è già stata fatta anche al San Donato. Sarebbe un errore da non commettere in questo momento così tragico. Certamente se le cose precipitassero dal Casentino non ci sarebbero dinieghi ulteriori con senso di responsabilità istituzionale, come sempre abbiamo fatto. Ma ripeto, il mio appello va nella direzione di trovare subito una soluzione diversa che consenta alla vallata e a tutta la zona aretina, di mantenere intatto e funzionante questo presidio di supporto per tutti”.