“Le Foreste per le foreste”: con il direttore del Parco alla scoperta della foresta di Camaldoli

Sabato mattina (25 settembre) camminata con IL COSPE per l’Amazzonia nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Con il programma “Da Foresta a foresta” si concretizza l’adesione del parco nazionale delle Foreste casentinesi alla campagna AMAzzonia del COSPE, O.N.G. presente in 25 paesi del mondo, con circa settanta progetti a fianco di migliaia di donne e di uomini, “per un cambiamento che assicuri lo sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli”.

Sabato 25 settembre, dalle 9.30, si terrà la camminata “Le Foreste per le foreste”, che porterà – sotto la guida di Alessandro Bottacci, direttore del Parco Nazionale – alla scoperta della foresta di Camaldoli.

L’iniziativa fa parte del lavoro di coinvolgimento che il COSPE conduce con parchi, istituzioni e comunità locali nel tentativo di costruire sinergie per il supporto alla campagna AMAzzonia, “nella consapevolezza di appartenere ad uno stesso sistema che minaccia la loro ma anche la nostra vita, il loro e il nostro futuro, la loro foresta e le nostre”.

Guiderò l’escursione nella foresta di Camaldoli in adesione a questa campagna in sostegno alle popolazioni della Foresta Amazzonica e del Sud est asiatico nella lotta alla loro distruzione. Le persone che da sempre abitano questi ecosistemi evoluti sono l’ultimo presidio a difesa dallo sfruttamento intensivo da parte di multinazionali che vengono da lontano, senza alcun legame col territorio“. Alessandro Bottacci, direttore dell’Area protetta.

Il raduno è, sabato, alle 9.30, all’eremo di Camaldoli. Alle 10 partirà la camminata. Alle 13,30 ci sarà il pic nic all’ombra dei faggi secolari. Alle 15 ci sarà la presentazione della campagna AMAzzonia e si potrà assistere al racconto di storie dei popoli custodi della foresta. Il rientro è previsto per circa le 15.30, con chiusura prevista intorno alle 17. Richiesto green pass.

Iscrizioni a: raccolta.fondi@cospe.org

Il direttore del Parco Alessandro Bottacci

Ufficio stampa Parco Nazionale Foreste Casentinesi, monte Falterona e Campigna