Le persone riprendono a viaggiare all’estero: ecco come incentivare gli stranieri

L’estate del 2022 ha visto il ritorno degli italiani all’estero. Nel senso che, se nel 2020 e nel 2021 praticamente la stragrande maggioranza delle persone preferiva rimanere in Italia a causa del Covid-19, nel 2022 c’è stato un ritorno a voler prendere l’aereo e vedere una meta sconosciuta. All’estero.

Ciò ha fatto sì che i volumi degli anni precedenti da parte delle strutture ricettive siano solo un lontano ricordo. Non tutto è perduto, però. Perché, comunque, si può sempre attrare il turismo estero o provare a ‘trattenere’ qualcuno che deve decidere se farsi una vacanza all’estero o in Italia.

Più servizi, come la possibilità di una connessione veloce ovunque

Se l’Italia dal punto di vista paesaggistico offre tanto, la lacuna è nei servizi offerte. Ci sono interi luoghi dove la connessione wi-fi non prende e se un turista vuol sempre semplicemente trovare notizie sportive e informazioni utili per le scommesse sportive deve sbatterci con la testa.

All’estero, invece, la connessione wi-fi, pubblica o privata che sia, è praticamente sempre garantita. Invece, in Italia, spesso basta un po’ di maltempo per far andare tutto in tilt. Va bene che in estate, il maltempo è ridotto di qualche giorno, però poi se quel turista arriva proprio in quel momento, che si fa?

Inoltre, incentivare il wi-fi vuol dire anche ritrovarsi ad avere pubblicità gratuita poiché se un turista pubblica delle stories in cui si trova bene, geolocalizzando il luogo, è un attimo che, poi, qualche suo amico gli chieda delle informazioni.

Generando, così, quel circolo virtuoso che fa aumentare i ricavi e migliorare la brand identity del posto.

Offrire delle esperienze uniche

Non basta più l’alloggio bello, la pulizia straordinaria, una colazione abbondante e un pasto degno di nota. Bisogna andare oltre e offrire delle esperienze uniche. Del resto, cos’è il viaggio se non una esperienza? Proprio da qui bisogna partire per provare a ‘convincere’ i turisti non solo a venire in Toscana ma anche in una specifica struttura.

Abbiamo la fortuna di vivere in una regione che ha praticamente tutto ma che deve essere valorizzato al massimo. Una sinergia tra guide locali, ristoranti, strutture ricettive, istituzioni può solo rendere migliore il viaggio a chi decide di approdare in una delle regioni più belle del mondo.

Del resto, è meta attualmente di importanti esponenti dello star system che hanno deciso perfino di vivere qui.

Ultimi Articoli

Arrivato il nuovo Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Bibbiena

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena (AR) hanno il nuovo comandante, che sostituisce il Cap. Giuseppe Barbato, destinato ad altro incarico È il Tenente Domenico...

“Stirella”: racconti di un’infanzia trascorsa nella campagna casentinese

Quando Graziella Ceccarelli mi ha chiesto di presentare il suo primo libro di racconti, mi sono sentita insieme lusingata ma anche un pochino preoccupata...

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...