Letture a bassa voce per bambini in biblioteca

Letture a bassa voce in biblioteca: a Pratovecchio Stia due incontri per bambini e genitori in occasione dei 20 anni di “Nati per Leggere”.

Il progetto, promosso dall’amministrazione comunale di Pratovecchio Stia in collaborazione con i servizi sociali dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, propone gratuitamente alle famiglie con bambini fino a 6 anni di età, attività di lettura che costituiscono un’esperienza importante per lo sviluppo cognitivo dei bambini e per lo sviluppo delle capacità dei genitori di crescere con i loro figli. Gli incontri che si svolgeranno nella biblioteca “Pio Borri”, nella Colonica del Palagio Fiorentino di Stia, sono: “Parole e Caprioli” in programma sabato 9 alle ore 10 per genitori e bambini di 12-24 mesi, e “Parole dei Venti(20)” in programma sabato 23 novembre per genitori e bambini 3-4 anni. Il progetto è in continuità con lo scorso anno e prevede la partecipazione di operatrici Oxfam appositamente formate e il coinvolgimento di pediatri, con incontri per i genitori e letture nei nidi d’infanzia. “Puntiamo molto nelle attività di lettura – ha spiegato il sindaco Nicolò Caleri – c’è la volontà di costituire una sezione di bambini e ragazzi per offrire anche ai più piccoli un servizio specializzato, in quanto la lettura fin dai primi mesi di vita è essenziale per lo sviluppo cognitivo. Invitiamo per tanto i genitori a partecipare con i loro bambini a queste due importanti esperienze in programma nella nostra biblioteca, per imparare a scegliere insieme libri di qualità e adatti all’età, alle esigenze e ai gusti dei propri figli”. La biblioteca comunale “Pio Borri” fa parte della rete “Nati Per Leggere” e collabora ai progetti della Rete Documentaria Aretina. Il progetto, oltre ad attività di lettura, prevede l’invio a tutti i neo genitori di un libro con del materiale informativo. Durante gli incontri, sarà mostrato come sia facile e prezioso leggere insieme fin da piccolissimi, illustrando il programma Nati per Leggere e aiutando i genitori nella scelta di libri adatti all’età dei piccoli. Al termine ognuno può sperimentare il piacere di leggere con naturalezza, rispettando i tempi dei bambini.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa

Ultimi Articoli

Un pensiero ogni tanto: “Il primo stato della lana”

Il primo stato della lana Eccola così come nasce dall’animale; grezza e appena soffice, a prometter calore. Per nulla bianca e anche un poco maleodorante, ma ambita ed essenziale. La...

Colacem, a Natale un bonus di 500 euro ai dipendenti

In occasione del Natale, il Gruppo Financo ha deciso di inserire un bonus di 500 euro netti nella busta paga dei propri dipendenti. “Si tratta”...

L’Isis di Bibbiena al top della classifica Eduscopio

OTTIMI RISULTATI NELLA CLASSIFICA DI EDUSCOPIO  “Soddisfatti per come la nostra scuola emerge dall'annuale classifica di Eduscopio. Avere un posto in classifica così alto significa...