L’Istituto Guido Monaco non si ferma: garantita la didattica a distanza

(immagine di repertorio)

A seguito di disposizione di legge per il contenimento dell’emergenza COVID-19, le attività didattiche sono sospese ma l’Istituto Guido Monaco continua a svolgere lezioni a distanza utilizzando registri elettronici per la scuola primaria e secondaria di 1° grado (con inserimento di materiali di studio multimediali e la possibilità di inviare elaborati dei ragazzi per la presa visione da parte degli insegnanti) e una piattaforma “Weschool”, che permette di creare classi virtuali nelle quali avere contatto con gli alunni tramite chat, caricare materiali didattici (registrazioni audio, file, video) e interagire con test motivanti. Per le scuole dell’infanzia sono stati previsti con una scadenza concordata i contatti con le famiglie utilizzando sistemi di comunicazione telefonica o di Rete (Registro elettronico) che mantengono il legame affettivo relazionale e sostenere l’interesse e la curiosità sui percorsi didattici programmati. Non è esclusa l’attivazione di altre modalità, se il periodo di sospensione dovesse allungarsi. Le famiglie sono state contattate e guidate nell’adozione di queste nuove strumentazioni, con direttive interne ai docenti per la gestione dell’orario e del carico di impegno dei ragazzi. Le informazioni sulle procedure da adottare sono state pubblicate sul sito istituzionale dell’Istituto. Per gli alunni che si trovano in difficoltà a causa della mancanza di connessione e di strumentazione tecnologica la scuola ha fatto una mappatura delle casistiche per affrontarle insieme il problena alle amministrazioni comunali, agli uffici centrali e periferici del MIUR e alle ditte del territorio.

La dirigente Cristina Giuntini ha sottolineato la collaborazione e l’attenzione che tutto il personale scolastico sta dimostrando con spirito di dedizione e di professionalità, ciascuno nel proprio ruolo. “Un particolare ringraziamento va a tutte le famiglie che stanno vivendo questo momento così complesso nella gestione del percorso formativo dei propri figli – ha dichiarato la Giuntini – questa situazione non è di certo facile da sostenere: manteniamo i contatti anche per comprendere le problematiche che potranno sorgere e per affrontarle insieme”.

“Un plauso all’impegno del nostro Istituto, della dirigente e di tutto il personale scolastico che si è da subito adoprato in modo da non interrompere la didattica, ricorrendo a strumenti digitali e cercando così di mantenere il contatto con e tra gli alunni” hanno dichiarato in modo congiunto i sindaci di Chiusi della Verna, Chitignano, Talla e Castel Focognano.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa