L’Unione dei Comuni Montani del Casentino cerca partner interessati a co-progettare proposte per i giovani: al via il bando

L’Ente ha pubblicato un avviso al fine di selezionare partner interessati a co-progettare per presentare una proposta progettuale in risposta al bando Anci “LINK! CONNETTIAMO I GIOVANI AL FUTURO”.

Il bando di Anci ha come obiettivo quello di realizzare azioni volte all’emersione, all’ingaggio e all’attivazione dei giovani NEET, ovvero tutti quei giovani che non sono inseriti in alcun percorso di formazione, istruzione o lavoro e rappresentano un collettivo estremamente eterogeneo con caratteristiche sociali, condizioni di vita e storie familiari e personali molto diverse tra loro, ma con alcuni aspetti comuni di tipo psicologico.

L’Unione attraverso il proprio avviso pubblico mira ad individuare, oltre che gli aspiranti partner alla coprogettazione esecutiva, anche dei soggetti sostenitori che, pur non partecipando operativamente alla stesura e alla realizzazione delle azioni presenti nel progetto operativo, grazie al loro ruolo e alle loro competenze possano fornire sostegno e supporto alle attività progettuali. L’obiettivo dell’Ente è quello di attivare azioni in collaborazione ed in partenariato con altri soggetti per realizzare un progetto che, partendo dalle Soft Skills delle professioni artistiche e musicali, conduca i partecipanti ad un rafforzamento e consolidamento delle proprie competenze trasversali per poi essere indirizzati a percorsi personalizzati di orientamento e formazione di eventuali competenze professionali.

Le attività progettuali saranno precedute da un momento di formazione rivolto agli operatori del territorio, assistenti sociali, educatori, formatori, compreso insegnati delle scuole Secondarie.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro le ore 12:00 del 1° febbraio 2023, secondo una a scelta fra le seguenti modalità:

  • a mezzo posta elettronica alla casella PEC: unione.casentino@postacert.toscana.it, descrivendo nell’oggetto: “Manifestazione d’interesse a partecipare all’Avviso “Educare in Comune”, la domanda di partecipazione dovrà essere firmata digitalmente, pena l’esclusione, dal legale rappresentante della capofila, qualora si tratta di manifestazione di interesse che riguarda soggetti diversi, o dal singolo legale rappresentante;
  • a mezzo posta ordinaria o consegna a mano al Servizio Protocollo dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, Piazza F. Folli Poppi (AR). In tal caso, sulla busta dovrà essere riportata la dicitura: “Manifestazione d’interesse a partecipare all’Avviso “Educare in Comune” farà fede la data di registrazione al Protocollo Generale dell’Unione dei Comuni del Casentino. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, per cui l’Amministrazione non è responsabile per il mancato recapito dello stesso entro i termini sopra indicati.

Per ulteriori dettagli è possibile consultare il sito dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, all’indirizzo https://uc.casentino.toscana.it

Ultimi Articoli

Il borgo di Raggiolo ospita la Festa di Transumanza

Domenica 16 giugno è in programma una giornata di festa con tante iniziative per tutta la famiglia La Festa di Transumanza permetterà di tramandare le...

Lavori in corso nel territorio di Bibbiena

Vagnoli: “Il secondo mandato inizia con l’impegno verso il futuro” Il secondo mandato della lista civica Obiettivo Comune e del Sindaco Vagnoli inizia all’insegna di...

Capolona, l’aretino Lorenzo Corsetti è campione intercontinentale di kickboxing

L’atleta del Team Jakini si è imposto sul serbo Sladan Dragisic nella notte de “Le stelle del ring” Corsetti, già campione italiano nel 2024, ha...