Massimiliano Portera è il nuovo Comandante della Stazione di Pratovecchio Stia

Questa la dichiarazione del sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri che dà il benvenuto al Luogotenente Massimiliano Portera al comando della Stazione dei Carabinieri del comune da lui amministrato.

“Stamattina è stato per me un grande piacere festeggiare ufficialmente in comune l’arrivo del Luogotenente Massimiliano Portera, che ha già preso servizio come comandante della locale stazione dei carabinieri.

Il comandante Portera arriva a guidare la nostra stazione dei carabinieri dopo un lunghissimo periodo di comando a Strada in Casentino, dove ha diretto con grande efficacia la stazione per 15 anni. In precedenza ha prestato servizio anche presso il Comando della Stazione Carabinieri di Poppi, il Comando Legione Carabinieri Toscana, il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e la Compagnia Carabinieri di Rimini, dove ha iniziato il percorso di carriera come capo equipaggio radiomobile nel lontano 1986, dopo aver superato il 37° corso sottufficiali.

Siamo particolarmente contenti di avere al comando della nostra stazione un militare di così grande esperienza e un uomo fortemente legato al nostro territorio, dove è nato e dove tuttora vive.

Siamo certi che la collaborazione sempre eccellente tra il Comune e l’Arma troverà nel Luogotenente Portera un elemento di ulteriore rinforzo, al fine di garantire ai nostri concittadini quell’insieme di competenza, rigore morale e umanità che è patrimonio comune dei carabinieri.

Nel fare i nostri migliori auguri per un fruttuoso lavoro al nuovo comandante, desidero però ringraziare il Maresciallo Benigno Montecuollo, che ha sapientemente guidato la caserma nel periodo successivo al trasferimento del Comandante Morello. Anche a lui vanno i nostri più affettuosi saluti e un grande in bocca al lupo per il nuovo incarico.

Infine permettetemi di cogliere l’occasione per ringraziare l’Associazione Nazionale Carabinieri, nella persona del presidente Stefano Bruni, maresciallo in pensione. In questa alternanza di comandanti l’ANC resta sempre una costante sul nostro territorio, dove fornisce un grande numero di servizi essenziali, spesso nel silenzio tipico di chi è abituato ad adempiere semplicemente al proprio dovere. D’altronde ci saranno buoni motivi se da più di 100 anni il motto dei carabinieri è “nei secoli fedele”!

Buon lavoro a tutti!”

Il sindaco
Nicolò Caleri