Maxi incidente: l’intervento del Comune di Subbiano

Il maxi incidente di ieri pomeriggio tra Santa Mama e Calbenzano ha messo in moto una serie di interventi che, il Comune di Subbiano (dichiara l’ufficio stampa del paese), ha saputo portar avanti con tempestività ed efficacia. Soprattutto mediante la figura del Sindaco Antonio De Bari, presente sul luogo del fatto e vicino alle persone coinvolte. A livello strutturale, il Comune ha messo a disposizione il Centro Polivalente, adibendolo a punto di raccolta capace di ospitare le vittime del tragico evento che non necessitavano di cure mediche. I viaggiatori del pullman incidentato, provenienti da Como e diretti a Chianciano, erano un gruppo di ragazzi in gita parrocchiale. La maggior parte di loro si è ritrovata ospitata nel Centro Polivalente. Il Sindaco rende noto che, a fine serata, è stato possibile organizzare, per questi giovani, un altro pullman che li riconducesse, una volta ricongiunti con i feriti medicati negli ospedali della zona, verso la metà originaria.
Le dinamiche dell’accaduto non sembrano ancora molto chiare, ma pare che i mezzi più pesanti (furgone e pullman), provenienti da opposte direzioni, si siano agganciati e abbiano, così, provocato il disastro che poteva trasformarsi in una vera e propria tragedia.

Riportiamo integralmente il comunicato stampa del Comune di Subbiano:

Nel tragico incidente avvenuto nel pomeriggio (di ieri, ndr) a Calbenzano, nel comune di Subbiano, in cui sono stati coinvolte una sessantina di persone tra cui 48 ragazzi comaschi che si stavano dirigendo verso Chianciano, è intervenuto anche il Comune di Subbiano con le procedure di emergenza del caso.

In particolare il Sindaco Antonio De Bari ha organizzato un punto di raccolta e ristoro presso il centro Polivalente per coloro che non hanno riportato ferite o contusioni, dando loro l’assistenza necessaria per tutta la serata. La stessa amministrazione ha messo anche a disposizione un pullman che verso le 22, dopo aver accolto anche i ragazzi dismessi dai nosocomi di Arezzo e Bibbiena, è partito per portare i giovani a Chianciano dove erano diretti.

Il sindaco di Subbiano, in particolare, è intervenuto sul posto poco dopo l’incidente e ha seguito personalmente tutta la vicenda fino a tarda sera, quando i ragazzi del pullman coinvolto nel drammatico evento insieme ad un furgone e ad alcune auto, non sono ripartiti alla volta della loro iniziale destinazione.